Reggio Emilia, altre tre lievi scosse di terremoto nella notte dopo quella da 4.3 di ieri

© Depositphotos / Sudok1Sismografo di terremoto
Sismografo di terremoto - Sputnik Italia, 1920, 10.02.2022
Seguici suTelegram
Altre tre lievi scosse sono state rilevate dall'Ingv nel corso nella notte, in provincia di Reggio Emilia, dopo quella da 4.3 stimata ieri, avvenuta alle 21:00.
Ieri sera due scosse, una alle 19:55 e una seconda, più potente, alle 21:00, stimata intorno ai 4.3 di magnitudo, avevano spaventato la popolazione, memore del noto ‘terremoto dell’Emilia’ del 2012, una sequenza di sciami che nella prima parte di quell’anno portò a sismi oltre il quinto grado e che provocarono la morte di 27 persone.
Nella notte, una scossa di assestamento è stata avvertita alle 23:26, magnitudo 2.3, a Bagnolo in Piano, una seconda alle 4:02 a Correggio, 2.4, e una terza alle 4:48, 2.0.
"Si è mossa la dorsale ferrarese, così come accadde nel 2012", ha commentato il professore emerito di Geomorfologia all’Università di Modena e Reggio Emilia, Mario Panizza, che ha spiegato come la zona sia sismica per natura e ciclicamente l’energia accumulata dalla dorsale debba sfogare.
I due terremoti di ieri, spiega il professore, separati l’uno dall’altro, fanno ben sperare che l’energia accumulata dal 2012 si sia sprigionata e che nei prossimi giorni dovremmo assistere, stando alle proiezioni statistiche, solamente ad altre scosse di assestamento, come quelle della notte.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала