Nuova Zelanda: polizia arresta 120 manifestanti che protestavano contro l'obbligo vaccinale - Video

© Depositphotos / PatrimonioLa polizia della Nuova Zelanda
La polizia della Nuova Zelanda - Sputnik Italia, 1920, 10.02.2022
Seguici suTelegram
La polizia neozelandese ha arrestato oggi 120 persone, durante le manifestazioni di protesta avvenute di fronte al Parlamento ed indette contro l'obbligo di vaccinazione. È quanto ha dichiarato Corrie Parnell, sovrintendente del comandante del distretto di Wellington.
"Per quanto riguarda i 120 arrestati di oggi, le accuse sono violazione di domicilio o ostruzione", ha riferito il NZ Herald, citando Parnell.
Il comandante ha anche affermato che due agenti di polizia sono stati aggrediti, uno con spray al peperoncino e l'altro con diversi graffi, riportando comunque ferite lievi.
Martedì, i manifestanti in tutta la Nuova Zelanda, in gran parte ispirati da manifestazioni simili avvenute in Canada, sono giunti davanti ​​all'edificio del Parlamento, dove hanno eretto tende e bloccato le strade, per protestare contro l'obbligo di vaccinazione e contro le restrizioni dovute al COVID-19.
In tutto il Canada, un'ondata di proteste è iniziata intorno alla metà di gennaio, con migliaia di camionisti e agricoltori che si sono radunati a Ottawa per esprimere il loro forte dissenso contro la vaccinazione obbligatoria dopo ben due anni di restrizioni dovute al Covid.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала