Caos M5S, Grillo arriva a Roma per incontrare Conte e Di Maio

© AP Photo / Gregorio BorgiaBeppe Grillo
Beppe Grillo - Sputnik Italia, 1920, 10.02.2022
Seguici suTelegram
Si lavora assieme agli avvocati, per eleggere il nuovo capo politico sulla base del vecchio statuto. E sullo sfondo restano le tensioni per una possibile scissione dei "contiani".
Parola d’ordine: “Fare presto”. Dopo l’ordinanza del tribunale di Napoli, che ha accolto il ricorso contro il nuovo statuto del Movimento e l’elezione di Giuseppe Conte alla guida del partito, Beppe Grillo arriva a Roma per trovare il bandolo della matassa. Nessun faccia a faccia con l’ex premier, ma un incontro con tutti i grandi, compresi Luigi Di Maio e Virginia Raggi.
Il guru pentastellato, in versione “baby-sitter” (“non vi posso lasciare un attimo da soli che combinate disastri”, dice ai giornalisti al suo arrivo nella Capitale) ha fretta di eleggere il nuovo capo politico.
Sul metodo non lascia margini di manovra e avverte: “Farò solo quello che mi dicono i miei avvocati”. Il pericolo, infatti, come ricostruisce il Giornale, è che le casse del Movimento vengano svuotate per pagare possibili risarcimenti derivanti da nuove azioni legali.
Sul tavolo ci sono diverse opzioni: eleggere, non è chiaro ancora su quale piattaforma, i tre componenti del Comitato di garanzia, per poi procedere, d’accordo con il garante, con i passaggi successivi, oppure eleggere i cinque membri del comitato direttivo, come prevede lo statuto attualmente in vigore.
Il leader del Movemento 5 stelle Beppe Grillo - Sputnik Italia, 1920, 08.02.2022
Caos nel M5S, Grillo: "Situazione complicata, ma le sentenze si rispettano"
Il rischio, però, è quello di uno strappo. Sempre secondo il Giornale, i contiani sarebbero già pronti a scindersi e a dare vita a liste civiche per correre alle amministrative.
Intanto, il leader decaduto si limita a commentare che “l'azione di una forza politica non può interrompersi per un provvedimento giudiziario”.
E per mettere d’accordo tutti, in campo ci sarebbe anche l’eventualità di una modifica dello Statuto, su iniziativa dei nuovi garanti, per riportare Conte alla guida del partito con un nuovo voto online.
Giuseppe Conte al presidio GKN a Campi Bisenzio - Sputnik Italia, 1920, 08.02.2022
M5S decapitato, Conte: “Resto il leader e si andrà a un nuovo voto”
Non è chiaro, però, osservano dal Messaggero, dove si dovrebbe tenere la votazione. Su Rousseau oppure su Skyvote? In questa fase, quindi, prevale la prudenza. Lorenzo Borrè, legale degli attivisti che hanno fatto ricorso contro il nuovo statuto, ha infatti già tracciato un piano d'azione e minacciato nuovi provvedimenti, nel caso in cui non venisse rispettato.
Per l’avvocato, si dovrebbe nominare un nuovo comitato di garanzia, un nuovo comitato direttivo e poi dare la parola agli iscritti sulla piattaforma Rousseau per eleggere il nuovo capo politico. Una soluzione, però, invisa ai fedelissimi del leader spodestato.
Per trovare la quadra è al lavoro uno stuolo di legali, che parteciperanno al vertice di oggi.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала