Prete cattolico ha battezzato per 20 anni in modo errato: cerimonie tutte da rifare

© Foto : PixabayBattesimo di una bambina
Battesimo di una bambina - Sputnik Italia, 1920, 09.02.2022
Seguici suTelegram
Un prete cattolico di Phoenix, nello Stato USA dell’Arizona, si è scusato, ha chiesto perdono, per poi dimettersi da parroco, dopo che è emerso che per due interi decenni aveva battezzato i fedeli in maniera errata. Ora tutti i bambini battezzati, molti dei quali oramai adulti, dovranno ricevere nuovamente il sacramento.
“È con sincera sollecitudine pastorale che informo i fedeli che i battesimi compiuti dal reverendo Andres Arango, sacerdote della diocesi di Phoenix, non sono validi”, si legge nella lettera del 14 gennaio scorso inviata ai fedeli della diocesi dal vescovo di Phoenix Thomas Olmsted.
A quanto pare, nei vent’anni di servizio sacerdotale in Brasile, nella diocesi di San Diego e nella diocesi di Phoenix, Arango aveva sempre battezzato con la formula: “Ti battezziamo nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo", usando il plurale.
Questa formula è sbagliatissima, ha spiegato il vescovo al The Catholic World Report, in quanto “Il problema dell'uso del ‘noi’ è che non è la comunità che battezza la persona, ma Cristo. Lui solo presiede a tutti i sacramenti, quindi Gesù Cristo battezza”, ha detto Olmsted.
La questione non è affatto considerata una quisquiglia dalla diocesi, che ha annullato tutti i battesimi fatti con la formula sbagliata, consigliando ai fedeli di ripetere la cerimonia.
“Può sembrare una cosa dal regno della giurisprudenza, ma le parole pronunciate, insieme alle azioni compiute e ai materiali utilizzati, sono l'aspetto più importante di ogni sacramento. Il sacerdote non può sostituire il vino con il latte durante la comunione e non può nemmeno cambiare le parole del battesimo”, ha affermato la diocesi di Phoenix.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала