Piemonte, appalti mascherine per le caserme: arrestati 2 carabinieri

© Sputnik . Evgeny UtkinLe persone indossano mascherine protettive a Milano
Le persone indossano mascherine protettive a Milano - Sputnik Italia, 1920, 09.02.2022
Seguici suTelegram
La procura di Torino ha condotto un'indagine su alcuni appalti di mascherine distribuite in caserma. Secondo le indagini, 9 persone, tra cui 2 carabinieri, si sarebbero macchiati del reato di corruzione e di omissione in atti d’ufficio.
L’appalto sotto inchiesta riguarda la fornitura di mascherine per le caserme di tutta la Regione Piemonte e fanno riferimento al periodo di marzo 2020.
Le indagini partono da un ordine con quantitativi rigonfiati del doppio, rispetto al reale fabbisogno delle caserme piemontesi. In quell'occasione servivano 40mila dispositivi sanitari, ma ne furono richiesti 87mila.
Nell’inchiesta risultano indagati anche due imprenditori cinesi.
Uno dei carabinieri indagati lavorava presso l’ispettorato del lavoro e avrebbe ricevuto diversi regali tecnologici e per la casa dall’imprenditore cinese, mentre l'altro carabiniere è una donna.
L’indagine è stata portata avanti dagli stessi carabinieri del comando provinciale di Torino, per conto della procura.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала