L'Iran portare avanti il programma di missili balistici, presentato il 'Kheibarshekan'

© AP Photo / SepahnewsUna "città dei missili" in Iran
Una città dei missili in Iran - Sputnik Italia, 1920, 09.02.2022
Seguici suTelegram
Le nazioni occidentali hanno da tempo espresso preoccupazione per il programma di missili balistici dell'Iran, sollecitando Teheran a ridurlo durante la firma dell'accordo nucleare iraniano nel 2015. L'Iran ha insistito di aver bisogno di questi missili per scopi difensivi e non terminerà il programma.
Il comandante del Corpo delle Guardie della Rivoluzione Islamica dell'Iran (IRGC), il maggior generale Mohammad Bagheri, ha dichiarato che il paese continuerà ad avanzare nello sviluppo e nella produzione di missili balistici, mentre Teheran ha presentato il suo nuovo missile a lungo raggio di terza generazione, chiamato Kheibarshekan.
“Continueremo sulla strada della crescita, dello sviluppo e dell'eccellenza della nostra potenza missilistica, sia in termini di quantità che di qualità”, ha detto Bagheri, citato dall'agenzia di stampa Tasnim.
Il missile Kheibarshekan può colpire obiettivi a distanze fino a 1.450 chilometri ed è l'ultima aggiunta alle forze armate dell'Iran, secondo l'IRGC. La forza militare, l'8 febbraio, ha detto che avrebbe presto svelato un nuovo “missile strategico”, che risulta in sviluppo da molti anni e che è già stato sottoposto a test in situazioni di combattimento.
Il nuovo missile è un proiettile a combustibile solido e il tempo necessario per prepararlo al lancio è stato ridotto di un sesto rispetto ad altri armamenti strategici dell'IRGC, ha riferito l'agenzia di stampa Tasnim. L'IRGC si è anche vantato che il Kheibarshekan è in grado di penetrare le difese anti-aeree manovrando durante la fase finale del suo volo - quando i missili sono spesso intercettati a causa del loro obiettivo previsto e della traiettoria calcolata in quel momento.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала