Difesa israeliana rivendica attacchi aerei a Damasco in risposta a lancio missili antiaerei

© AP Photo / Hassan AmmarDonne mussulmane camminano nel cortile della Moschea Umayyad di Damasco, Siria, mercoledì 2 ottobre 2018
Donne mussulmane camminano nel cortile della Moschea Umayyad di Damasco, Siria, mercoledì 2 ottobre 2018 - Sputnik Italia, 1920, 09.02.2022
Seguici suTelegram
Un corrispondente di Sputnik a Damasco, in Siria, ha riferito di esplosioni nei cieli della città nelle prime ore di oggi, mercoledì 9 febbraio. Secondo i media statali siriani, i sistemi di difesa del Paese avrebbero ingaggiato proiettili in arrivo.
È stato riferito che le difese aeree hanno ingaggiato obiettivi ostili sulla capitale siriana mercoledì mattina, molto probabilmente attacchi aerei israeliani. Allo stesso tempo, le sirene hanno iniziato a suonare nel nord di Israele, secondo quanto riferito, a causa dei lanci di missili antiaerei siriani, che avrebbero attraversato il confine.
La televisione di stato siriana ha affermato di aver abbattuto un certo numero di "missili dell'aggressione israeliana", ma non ha fornito alcun numero.
Secondo l’IDF (Forze di Difesa Israeliana), i caccia israeliani hanno preso di mira batterie missilistiche e radar siriani, dopo che un missile antiaereo è stato lanciato verso Israele.
Video pubblicati sui social media ha ripreso alcuni momenti dell’accaduto.
Sirene d'allarme rosso sono risuonate nelle vicinanze di Umm al-Fahm, appena a nord del confine con la Cisgiordania, e poco dopo sono state segnalate interruzioni di corrente e una colonna di fumo è stata vista alzarsi nell'aria.
Sono stati segnalati anche aerei israeliani sul Libano, nonché un'esplosione sulle alture del Golan, controllate da Israele, che secondo l'IDF sarebbe stata causata da un missile siriano esploso a mezz'aria.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала