Navi della marina russa entrano nel Mediterraneo per esercitazioni

© Sputnik . Aleksei Danichev / Vai alla galleria fotograficaFregata Ammiraglio Kasatonov 22350
Fregata Ammiraglio Kasatonov 22350 - Sputnik Italia, 1920, 08.02.2022
Seguici suTelegram
Le manovre si terranno nel Mar Mediterraneo, dove i marinai dovranno elaborare l'interazione con i militari delle flotte del Mar Nero e del Pacifico.
Un incrociatore missilistico, una fregata e una grande nave antisommergibile della Flotta del Nord russa sono entrati nel Mar Mediterraneo attraversando lo Stretto di Gibilterra, per partecipare a manovre navali, riferisce il servizio stampa della Flotta del Nord.
"Un gruppo di navi da guerra della Flotta del Nord, composto dall'incrociatore missilistico Marshal Ustinov, dalla fregata Admiral Kasatonov e dalla grande nave antisommergibile Vice-Admiral Kulakov, è entrato nel Mar Mediterraneo attraverso lo Stretto di Gibilterra", si legge nel comunicato diramato dal servizio stampa della Flotta.
Le manovre si terranno nel Mar Mediterraneo, dove i marinai dovranno elaborare l'interazione con i militari delle flotte del Mar Nero e del Pacifico.
La nota precisa che nella prima fase del lungo viaggio, i marinai hanno preso parte a un'esercitazione su larga scala con il gruppo di spedizione artico, guidato dal comandante della Flotta del Nord, l'ammiraglio Aleksandr Moiseev.
L'incrociatore Pyotr Veliky - Sputnik Italia, 1920, 29.01.2022
Russia, esercitazioni militari: incrociatore nucleare respinge attacco aereo nell'Artico
Tra gennaio e febbraio si svolgono diverse esercitazioni navali, guidate dal comandante in capo della Marina, l'ammiraglio Nikolay Evmenov. L'obiettivo principale è l'elaborazione di azioni per proteggere gli interessi nazionali russi negli oceani, nonché per contrastare le minacce militari provenienti dal mare e dagli oceani.
Le esercitazioni si svolgeranno nelle acque dei mari adiacenti alla Russia, nonché nelle zone più importanti dal punto di vista operativo: nel Mediterraneo, nel Mare del Nord, nel Mare d'Okhotsk, nella parte nord-orientale dell'Atlantico e nell'Oceano Pacifico. Si prevede di coinvolgere nelle manovre, complessivamente, oltre 140 navi da guerra e di supporto, più di 60 aerei, 1.000 unità di equipaggiamento militare e circa 10.000 militari.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала