Materie prime, anche l'alluminio rincara: prezzo ai massimi dal 2008

© Sputnik . Ilya Naymushin / Vai alla galleria fotograficaLa produzione di alluminio
La produzione di alluminio - Sputnik Italia, 1920, 08.02.2022
Seguici suTelegram
Il prezzo dell' alluminio nel corso delle contrattazioni al London Metal Exchange (LME) è aumentato del 3,3%, arrivando a 3.236 dollari per tonnellata.
E' il valore più alto dal 2008, riporta Bloomberg citando i dati della piattaforma.
In tal modo il valore del metallo ha superato il proprio picco dello scorso ottobre e si è avvicinato al suo massimo storico, che, secondo l'agenzia, equivale a 3,38 mila dollari per tonnellata.
Gli analisti del Goldman Sachs Group prevedono un brusco aumento del prezzo dell' alluminio perchè la disponibilità del metallo sta diminuendo.
Secondo le previsioni degli esperti, entro il 2023 le riserve mondiali di alluminio visibili saranno esaurite.
"Crediamo che il mercato dell'alluminio riscontrerà un forte aumento dei prezzi. L'attributo chiave del deficit del metallo è la possibilità che aumenti, e ciò provoca un'ulteriore volatilità dei prezzi nell'intera economia", cita l'agenzia gli analisti del Goldman Sachs Group.
Negli ultimi mesi l'aumento del costo di materie prime come metalli industriali, gas e petrolio è stato innescato dalla carenza di riserve e dalla crescita dei consumi dopo la ripresa dell'attività economica precedentemente frenata dalla pandemia.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала