Centrodestra, Salvini: "Non obblighiamo nessuno, se qualcuno vuole perdere da solo faccia pure"

© Facebook - Isabella TovaglieriIsabella Tovaglieri e Matteo Salvini
Isabella Tovaglieri e Matteo Salvini - Sputnik Italia, 1920, 08.02.2022
Seguici suTelegram
Il leader della Lega rilancia l'idea di un Partito Repubblicano ai microfoni di Radio Libertà. "Se andiamo divisi - afferma - vincono gli altri".
"Se qualcuno vuole stare da solo, vincere, o più probabilmente perdere da solo, non obblighiamo nessuno, faccia pure". Lo ha dichiarato Matteo Salvini, intervenuto ai microfoni di Radio Libertà, parlando del futuro del centrodestra, nel caos dopo le elezioni al Quirinale.

"Dobbiamo recuperare orgoglio e senso di squadra, - afferma - ma è ovvio che molti parlamentari in carica, esclusi quelli della Lega e pochi altri, hanno come unico obiettivo la ricandidatura".

Salvini pensa a un centrodestra coerente e coordinato, che non vuol dire "prendere i primi Mastella e Renzi che trovi".

"Io parlo di partito repubblicano, ma non sono affezionato ai nomi", precisa.

La proposta di una federazione che superi l'idea di coalizione, intesa come sommatoria delle forze di centrodestra, per trovare una sintesi sul modello del Partito Repubblicano americano, era stata lanciata dal leader leghista dalle pagine de Il Giornale, all'indomani della rielezione di Sergio Mattarella al Colle.
"La Lega - rimarca - deve dar vita a qualcosa di grande, superando egoismi e beghe, se andiamo divisi, come visto alle amministrative, vincono gli altri".

Tensioni in Est Europa

Sul vento di guerra che soffia nell'Est Europa, Salvini rivela di aver sentito sia l'ambasciatore russo che ucraino. La sua posizione, sottolinea, non è diversa da "quello che dicono Macron o Draghi, evitiamo guerre".
"Il conflitto per noi sarebbe più grave, perché noi non abbiamo le centrali nucleari che ha la Francia", afferma il leader leghista.

Caro-Bollette

Proprio in merito ai rincari dell'energia degli ultimi mesi, Salvini fa sapere che "se non è il cdm di questa settimana, la prossima settimana penso ci sarà un intervento sul caro bollette".
"Decreto o altro, a me interessa il fine - specifica - conto che arrivi proposta, leggo sui giornali cifre apri a 5, 6 o 7 miliardi, vediamo, questo è il nostro modo di stare al governo. Gli sforzi vengono premiati".
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала