Cancellare il Nord Stream danneggerebbe la Germania, USA non in grado di sostituire le forniture

© Sputnik . Alexey VitvitskyCondotte Nord Stream 2
Condotte Nord Stream 2 - Sputnik Italia, 1920, 08.02.2022
Seguici suTelegram
Cancellare il gasdotto Nord Stream 2 costerebbe solamente denaro alla Russia, ma per la Germania sarebbe un problema ancora più serio, in quanto il gas naturale liquefatto (GNL) degli Stati Uniti non sarà mai in grado di colmare il deficit di fornitura, hanno detto gli analisti a Sputnik.
Lunedì, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden, durante una conferenza stampa congiunta a Washington con il cancelliere tedesco Olaf Scholz, ha affermato che la sua amministrazione sta esaminando la possibilità di sviluppare forniture d'emergenza per il fabbisogno d'energia europea, al fine di compensare la potenziale perdita di GNL dalla Russia, a causa di possibili sanzioni imposte dall'Occidente per via della questione Ucraina.
Biden ha affermato che gli Stati Uniti potrebbero provvedere a "una parte significativa" del fabbisogno.
"La cancellazione del Nord Stream costerà solo denaro alla Russia – che comunque ne ha in abbondanza – al contrario danneggerà seriamente la Germania dato che il GNL statunitense non può colmare il deficit", ha detto a Sputnik l'ex diplomatico canadese Patrick Armstrong.
La Germania è intrappolata tra l'intensa pressione degli Stati Uniti, affinché si uniscano all'imposizione di nuove sanzioni economiche alla Russia, e il suo stesso interesse naturale ad avere buone relazioni con Mosca e importare la tanto necessaria energia, ha sottolineato Armstrong.

"La Germania, in particolare, e l'Europa, in generale, sono costrette ad affrontare un problema che non vogliono affrontare. E cioè che la sottomissione a Washington sarà la loro rovina. L'ultimatum della Russia li ha spinti a questa scelta", ha affermato.

Per tre quarti di secolo, la Germania si è sempre sottomessa alle richieste degli Stati Uniti e questo atteggiamento di deferenza è così profondamente radicato, che i leader di Berlino sembrano incapaci di ribellarsi, ha osservato Armstrong.

"So qual è il loro migliore interesse, ma non so cosa faranno: l'obbedienza verso Washington è radicata nelle strutture tedesche", ha detto.

La Germania è stata costretta al suo dilemma energetico perché i leader statunitensi hanno costantemente frainteso i leader e le politiche della Russia, ha osservato Armstrong.
"La Russia non 'invaderà l'Ucraina', se non altro per non essere bloccata con altre sanzioni", ha detto Armstrong. Tuttavia, ha aggiunto, la Russia "annichilirà" le forze ucraine, se queste invaderanno le autoproclamate repubbliche di Donetsk e Lugansk.
Una risposta così limitata porrebbe domande ancora più complicate ai leader tedeschi, ha proseguito Armstrong.
Josep Borrell - Sputnik Italia, 1920, 07.02.2022
UE, Borrell incolpa la Russia per il "gas crunch", invocando forniture diversificate in Europa
Lo storico e noto personaggio militare, il colonnello in pensione dell'esercito americano Doug Macgregor, ha avvertito, da parte sua, che è improbabile che Scholz rischi di danneggiare i cordiali legami diplomatici e commerciali della Germania con la Russia.
"Sembra improbabile che il cancelliere Scholz possa mettere a rischio il Nord Stream 2, date le relazioni economiche positive di lunga data della Germania con la Russia e il danno che tale azione arrecherebbe agli interessi tedeschi nel ridurre la sua dipendenza dall'energia nucleare", ha affermato.
Tuttavia, il cancelliere ha appena assunto l'incarico e potrebbe essere più timoroso di sfidare l'amministrazione Biden, ha suggerito Macgregor.
"Scholz è nuovo nel suo lavoro. Potrebbe considerare il non fare nulla in risposta agli eventi in Ucraina come un rischio per le relazioni di Berlino con Washington", ha detto.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала