Gas, ora la UE guarda all'Africa: trattative con Nigeria per ampliare le fonti di consegna

© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaImpianto di gas in Germania ad Eugal
Impianto di gas in Germania ad Eugal - Sputnik Italia, 1920, 07.02.2022
Seguici suTelegram
L'Unione Europea prevede di avviare negoziati con la Nigeria nell'ambito dell'ampliamento delle fonti di approvvigionamento di gas naturale liquefatto (GNL), riporta il Financial Times.

"L'UE prevede anche di avviare colloqui con la Nigeria in quanto sta cercando modi per ampliare le fonti di approvvigionamento di GNL", scrive il giornale.

Secondo quanto comunicato dai diplomatici, l'UE sta discutendo dei piani di emergenza per proteggere i consumatori dall'aumento dei prezzi del gas in caso di inasprimento della situazione in Ucraina.
Si prevede che i piani saranno presentati ai paesi dell'UE il mese prossimo, ma in caso di un'escalation in Ucraina, ciò potrebbe avvenire ancora prima.
Secondo i funzionari, le discussioni riguarderanno anche eventuali "flussi di rifugiati" dall'Ucraina verso i paesi limitrofi.
Lo scorso 30 gennaio il capo della diplomazia dell'UE Josep Borrell ha affermato che l'UE auspica che paesi come Stati Uniti, Qatar e Azerbaigian compensino i volumi di gas in caso di diminuzione delle forniture dalla Russia.
Anche i funzionari dell'amministrazione statunitense avevano affermato in precedenza che stanno cercando fonti alternative di gas naturale per l'Europa in caso di interruzioni nelle esportazioni dalla Russia.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала