Migranti, Papa Francesco: "Una ferita vergognosa, basta donne schiave dei trafficanti"

Papa Francesco - Sputnik Italia, 1920, 06.02.2022
Seguici suTelegram
Da Piazza San Pietro è arrivata stamattina durante l'Angelus la durissima condanna di Papa Francesco ai trafficanti di esseri umani, in particolare donne e bambine.
Ricordando che martedì 8 febbraio si celebrerà Giornata mondiale di preghiera e riflessione contro la tratta di persone, Francesco dice basta.
"Questa è una ferita profonda inferta dalla ricerca vergognosa di interessi economici senza alcun rispetto per la persona umana".
"Tante ragazze - prosegue - le vediamo sulle strade, non sono libere, sono schiave dei trafficanti, che le mandano a lavorare e, se non portano i soldi, le picchiano".
Poi chiama i fedeli ad una presa di coscienza: "Oggi succede questo nelle nostre città. Pensiamoci sul serio".
Durante la preghiera il pontefice ha poi esortato a non cedere al pessimismo e alla sfiducia, ma ad ospitare Gesù nella barca della vita senza paura.
"Spesso, come Pietro, viviamo la ‘notte delle reti vuote’, la delusione di impegnarci tanto e di non vedere i risultati sperati. Quante volte anche noi restiamo con un senso di sconfitta, mentre nel cuore nascono delusione e amarezza. Due tarli pericolosissimi", afferma Francesco.
Prosegue con la parabola della barca tornata a riva vuota dopo una notte di fatiche e delusione su cui Gesù sale.
"É la barca della nostra vita - ricorda Francesco - Gesù vuole entrare nei nostri cuori e riempirli con la sua presenza, servirsi della nostra povertà per annunciare la sua ricchezza, delle nostre miserie per proclamare la sua misericordia. É il Dio della vicinanza che vuole salire sulla barca della nostra vita, così com’è".
Al termine della preghiera, in occasione dell'odierna Giornata internazionale contro la mutilazione genitale femminile, il Papa ha condannato questa "pratica che umilia la dignità della donna".
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала