Marocco, non ce l'ha fatta il piccolo Rayan, è morto nonostante i soccorsi

© Fotolia / TravelbookПанорама марокканского города Фес
Панорама марокканского города Фес  - Sputnik Italia, 1920, 06.02.2022
Seguici suTelegram
Ha tenuto con il fiato sospeso tutto il mondo la vicenda del bambino marocchino caduto in un pozzo martedì scorso. Bloccato a 32 metri di altezza, i soccoritori lo hanno riportato in superficie, ma il piccolo, di 5 anni, era già morto.
Tragedia in Marocco. Nonostante ogni tentativo di salvarlo, il piccolo Rayan, il bambino caduto martedì scorso in un pozzo vicino casa, è morto.
Riportato in superficie, le squadre di soccorso non hanno potuto fare nulla, se non constatare il decesso.
L'annuncio è stato dato ufficialmente dalla Casa Reale. Si legge: "Il piccolo è morto per le ferite riportate".
Nei giorni scorsi diverse persone si erano radunate intorno al varco del pozzo ove il bimbo era caduto, per aiutare i soccorsi ma anche per raccogliersi in preghiera.
Fino a ieri sera i media davano il bambino ancora in vita, con i soccorritori a pochi metri dal piccolo.
Poi all'improvviso, in serata, il tragico annuncio.
La vicenda ricorda la tragedia del piccolo Alfredino, episodio analogo avvenuto in Italia nell'estate 1981.
Le operazioni di soccorso per il bambino caduto in un pozzo artesiano del comune di Frascati, nel Lazio, ove risiedeva con la famiglia, avevano concentrato l'attenzione mediatica dell'Italia intera, per giorni.
Anche in quell'occasione non si riuscì ad estrarre il bimbo vivo, che giaceva ad una profondità di 60 metri circa.
Da quell'episodio e da altri analoghi si pensò che fosse necessario istituire un organismo di soccorso ma anche coordinamento per operazioni di questo tipo, dalla cui idea nacque l'attuale Protezione Civile nazionale.
L'incidente del piccolo Rayan di questi giorni è avvenuto nel nord del Paese, a Ighran.
Il bambino è caduto nel pozzo mentre era con il padre, intento a cercare di riparare lo stesso.
Cinque i bulldozer impiegati nel tentativo di creare un tunnel parallelo al pozzo, valido per poter estrarre il giovane.
Purtroppo però, quando i media lasciavano ben sperare circa la vicinanza delle squadre di soccorso al giovane e il prossimo recupero, è giunta la smentita, che ha gelato quanti stavano seguendo la vicenda: il piccolo è morto, a nulla i soccorsi.
Tantissimi i messaggi di cordoglio sul web da tutto il mondo:
Di seguito il video della diretta di Sputnik dalle operazioni di soccorso dei giorni scorsi:
"Hai saputo come riunire tutti come alcuni hanno cercato di fare per anni! Goditi il ​​paradiso che non ti dimenticheremo".
"Mi sento come se avessi perso mio figlio, coraggio ai suoi genitori che stanno attraversando questo momento difficile".
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала