Green pass illimitato e quarantene ridotte, le novità che scattano dal 7 febbraio

© SputnikGreen Pass
Green Pass - Sputnik Italia, 1920, 06.02.2022
Seguici suTelegram
Stop alle restrizioni in zona rossa per i vaccinati. Dalla scuola primaria differenze per gli immunizzati in caso di Dad e contagi.
Da lunedì 7 gennaio entrano in vigore le misure di uscita graduale dalla pandemia approvate dal governo e promulgate dal presidente Sergio Mattarella.
Le norme vanno dal green pass con “durata illimitata”, con le regole per ottenerlo, alla riduzione delle quarantene per la scuola, alle nuove norme per la Ddi (didattica digitale integrata) tra vaccinati e non, e l’eliminazione delle restrizioni per chi è immunizzato anche in zona rossa.
Ecco punto per punto le novità introdotte e come e quando saranno valide.

No limit per il green pass rafforzato

La novità più importante dell’ultimo decreto riguarda circa 48 milioni di vaccinati in Italia ed è la modifica del Super green pass.
Si tratta del certificato rilasciato soltanto a coloro che sono vaccinati con terza dose o che sono guariti dal coronavirus e con dose di richiamo.
Con il booster, infatti, il Qr code non avrà più una data di scadenza perché, spiegano il governo e gli esperti, al momento non è noto se ci sia o meno bisogno di fare una quarta dose.
Per coloro che hanno ricevuto soltanto due dosi o che sono guariti dalla malattia viene rilasciato il green pass base che è valido soltanto sei mesi.
Attualmente il Super green pass è obbligatorio per i mezzi di trasporto, aerei, treni, navi, pullman, autobus e metropolitane e anche per ristoranti, bar (anche all’aperto) piscine, palestre, alberghi, stadi, musei, cerimonie civili o religiose e feste.
Il green pass base è valido soltanto per l’accesso agli uffici pubblici, a servizi postali, bancari e finanziari, per andare dal parrucchiere, o dal barbiere, e per attività commerciali, escluse quelle di primaria necessità.

Scuola e quarantene più brevi

Nel decreto sono state inserite anche regole più omogenee e semplificate per scuole e studenti.
Ecco come cambiano:
per la scuola dell’infanzia si resta in presenza fino a quattro positivi, dal quinto le lezioni sono sospese per cinque giorni;
alle elementari fino a quattro casi si prosegue in presenza indossando le mascherine Ffp2 per 10 giorni dall’ultimo caso individuato, dal quinto positivo chi ha completato il ciclo primario da meno di quattro mesi o ha il booster prosegue in presenza con la Ffp2, gli altri vanno in didattica digitale integrata;
per le medie e le superiori dal primo caso si indossano le Ffp2, dal secondo si inizia la Ddi per cinque giorni per gli studenti non vaccinati con terza dose, guariti da meno di quattro mesi o che hanno completato il ciclo primario (due dosi) da meno di quattro mesi.

Zona rossa

Nel testo indicazioni anche sulla ridefinizione delle zone rosse. Si specifica che per chi è vaccinato non ci sono più limitazioni anche nel caso di area con maggiori contagi.
Gli spostamenti e tutte le attività vietate nelle zone arancioni e rosse saranno consentite solo ai possessori del Super green pass.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала