Reggio Calabria, rogo in appartamento: 30enne invalido muore intrappolato fra le fiamme

© AP Photo / Raphael PolettiVigili del fuoco francesi combattono contro un incendio
Vigili del fuoco francesi combattono contro un incendio - Sputnik Italia, 1920, 05.02.2022
Seguici suTelegram
Il fuoco sarebbe divampato accidentalmente proprio nella camera del giovane, invalido al 100%, che non sarebbe neanche riuscito a dare l'allarme.
Un uomo di 30 anni è morto intrappolato tra le fiamme, che la scorsa notte hanno devastato il suo appartamento a Cinquefrondi, Reggio Calabria. Per cause ancora da accertare, il rogo ha avvolto in brevissimo tempo il mobilio, sviluppando una densa coltre di fumo che non gli ha lasciato scampo.
L'allarme è stato lanciato verso la mezzanotte. Nulla hanno potuto le squadre di vigili del fuoco di Polistena, Palmi e Siderno, che, con l'ausilio di quattro automezzi, hanno intrapreso una vera e propria lotta contro il tempo per salvare il trentenne, invalido al 100%, secondo quanto si apprende dalla Gazzetta del Sud.
Secondo una prima ricostruzione, le fiamme sarebbero divampate accidentalmente nella camera della vittima, che non ha avuto la possibilità di lanciare l'allarme. Il giovane è morto di asfissia per il fumo prima dell'arrivo dei soccorritori.
Sono riusciti a mettesi in salvo i genitori e il fratello, che si trovavano in un'altra stanza. L'intervento dei vigili del fuoco ha impedito che l'incendio si propagasse al resto dell'edificio e alle abitazioni adiacenti. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri ed una volante della polizia.
La procura di Palmi, che conduce le indagini, ha disposto l'esame autoptico del trentenne, che sarà eseguito a Reggio Calabria.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала