Offeso da Pyongyang e deluso da inerzia Usa, hacker contrattacca spegnendo internet in Nord Corea

Hacker al lavoro - Sputnik Italia, 1920, 05.02.2022
Seguici suTelegram
Deluso dalla mancanza di risposta degli Stati Uniti ai cyber-attacchi nordocoreani contro i ricercatori di sicurezza americani, un hacker ha deciso di prendere in mano la situazione e fare da solo.
Diverso tempo fa si è saputo che in tutta la Corea del Nord la rete internet è stata completamente disattivata. Ora sono emerse informazioni sull'identità del responsabile di questo cyber-attacco.
Inizialmente si presumeva che solo un'organizzazione o gruppo con grandi capacità informatiche potesse effettuare un attacco così imponente. In realtà si è scoperto che dietro questa impresa c'era solo un hacker americano, conosciuto come P4x.
Secondo quanto riferito dal protagonista di questa vicenda, riporta il sito statunitense Wired, P4x nel 2021 è stato vittima di un attacco di hacker nordcoreani. A quel tempo, molti ricercatori occidentali di sicurezza informatica furono bersagli degli esperti informatici nordcoreani. Tra di loro fu colpito proprio P4x.
Un hacker al lavoro - Sputnik Italia, 1920, 13.09.2019
USA individuano tre gruppi di hacker per “attività cibernetica dannosa” della Corea del Nord
Secondo la sua testimonianza, l'hacker fu vittima di un tentativo di furto digitale da parte di suoi 'colleghi' nordcoreani, che avevano trovato delle falle nei protocolli di sicurezza. Inizialmente si era rivolto alle autorità competenti americane per chiedere aiuto, ma i federali (Fbi) gli hanno negato il supporto richiesto.
Deluso dall'inerzia delle autorità, l'hacker ha deciso di prendere in mano la situazione da solo.
P4x ha così lanciato attacchi DoS ai server e ai router della Corea del Nord, sfruttando le loro vulnerabilità. Alla fine è riuscito ad oscurare tutti i siti web nordcoreani per circa 6 ore.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала