NATO, Stoltenberg a colloquio con Macron e von der Leyen: risposta univoca alla Russia

© Sputnik . Alexey Vitvitsky / Vai alla galleria fotograficaIl segretario generale della NATO Jens Stoltenberg
Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg - Sputnik Italia, 1920, 05.02.2022
Seguici suTelegram
Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg sabato ha discusso della Russia con il presidente francese Emmanuel Macron e la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen.

"È stato bello parlare con il presidente Emmanuel Macron sul potenziamento militare della Russia dentro e intorno all'Ucraina. Apprezzo il suo impegno personale per l'approccio a doppio binario della NATO: deterrenza/difesa e dialogo", ha scritto Stoltenberg in un post.

"Ho informato la presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, dell'attuale rafforzamento militare della Russia e delle sue azioni destabilizzanti in Ucraina e intorno ad essa. E' importante mantenere uno stretto coordinamento tra la NATO e l'UE sui prossimi passi, comprese eventuali sanzioni", ha scritto il segretario generale della NATO nel secondo post.

Della conversazione con Stoltenberg su Twitter ha parlato anche la presidente della Commissione Europea, rilevando che le parti stanno "coordinando strettamente" la preparazione di un'eventuale risposta alle azioni della Federazione Russa.
"Mentre speriamo vivamente che si possa trovare una soluzione diplomatica, qualsiasi ulteriore aggressione russa sarà accolta con una risposta risoluta e sanzioni dure", ha affermato.

La situazione in Ucraina

Kiev ed i paesi occidentali hanno, nell'ultimo periodo, espresso preoccupazione per il presunto aumento delle "azioni aggressive" della Russia vicino ai confini dell'Ucraina. Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha affermato che la Russia sposta le sue truppe all'interno del suo territorio e a sua discrezione.
Mosca ha più volte respinto le accuse dell'Occidente e dell'Ucraina di "azioni aggressive", affermando che non minaccia nessuno e non attaccherà nessuno, e che le dichiarazioni sull'"aggressione russa" sono usate come scusa per posizionare ulteriore equipaggiamento militare della NATO vicino ai confini russi. Il ministero degli Esteri russo ha notato in precedenza che le dichiarazioni occidentali sulla "aggressione russa" e sulla possibilità di aiutare Kiev a difendersi da essa sono "sia ridicole che pericolose".
Emmanuel Macron - Sputnik Italia, 1920, 05.02.2022
Macron: colloqui con Putin a Mosca lunedì, martedì visita al presidente ucraino
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала