Londra: gli USA hanno "prove scioccanti" su false flag della Russia per invadere l'Ucraina

© REUTERSLiz Truss
Liz Truss - Sputnik Italia, 1920, 04.02.2022
Seguici suTelegram
Ieri, il portavoce del Pentagono John Kirby ha affermato che gli Stati Uniti sono in possesso di prove, in base a cui Mosca "probabilmente vuole creare un pretesto per un'invasione" e a tal proposito starebbe organizzando "un falso attacco dell'esercito o dei servizi segreti ucraini contro il territorio sovrano russo o contro i russofoni".
La ministra degli Esteri del Regno Unito, Liz Truss, ha descritto le affermazioni generiche del Pentagono sui presunti preparativi della Russia per pubblicare un video falso come pretesto per un'invasione dell'Ucraina come "prove scioccanti".

"È una prova chiara e scioccante dell'aggressione non provocata e dell'attività subdola della Russia per destabilizzare l'Ucraina. Questo intento bellicoso nei confronti di un paese sovrano e democratico è completamente inaccettabile e lo condanniamo nei termini più forti possibili", ha affermato la Truss in una dichiarazione.

Ieri, il portavoce del Pentagono John Kirby ha affermato che la Russia starebbe pianificando di utilizzare un video fabbricato su un attacco militare ucraino nel Donbass come pretesto per un'incursione militare. Il Pentagono crede che la Russia produrrà un video di propaganda grafica, che conterrebbe cadaveri e attori raffiguranti persone in lutto, luoghi distrutti e armamenti. Non è stata fornita alcuna spiegazione sul motivo per cui sarebbe necessario, dato che secondo i media statali statunitensi oltre 3mila civili sono già stati uccisi nel conflitto in corso nell'Ucraina orientale, iniziato nel 2014.
Il rappresentante permanente della Russia presso la UE, Vladimir Chizhov, ha respinto le accuse, sottolineando che la Russia non fa "mai" cose del genere.
Il portavoce del Dipartimento di Stato americano Ned Price, quando è stato sollecitato dai giornalisti durante la conferenza stampa a fornire prove specifiche a sostegno delle affermazioni dell'amministrazione statunitense, ha dichiarato che l'annuncio pubblico è una prova, perché si basa su "informazioni di intelligence" che sono state "declassificate".
Il presidente russo Vladimir Putin e il Primo ministro del Regno Unito Boris Johnson alla Conferenza internazionale sulla Libia a Berlino - Sputnik Italia, 1920, 02.02.2022
Colloquio telefonico Putin-Johnson: focus sulle tensioni in Ucraina
La situazione in Ucraina è peggiorata negli ultimi mesi, dopo che gli Stati Uniti hanno accusato la Russia di concentrazione di truppe vicino al confine e di aver presumibilmente preparato un'invasione. La Russia ha ripetutamente rigettato le accuse, dicendo che non prevede di attaccare nessun Paese, compresa l'Ucraina, ma si riserva il diritto di spostare le proprie truppe all'interno del suo territorio sovrano. La Russia ha anche avvertito che i piani della Nato di espandersi ulteriormente verso est, inclusa l'Ucraina, rappresentano una minaccia per la sua sicurezza nazionale.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала