L'iPhone 12 può far scattare pacemaker e defibrillatori, meglio tenerlo a 15cm dagli apparecchi

© AppleiPhone 13
iPhone 13  - Sputnik Italia, 1920, 04.02.2022
Seguici suTelegram
Un vero e proprio avviso viene lanciato dall’Istituto superiore di sanità (Iss) a quanti hanno un pacemaker impiantato ed utilizzano l’iPhone 12 come telefono.
L’iPhone 12, per quanto carino e di tendenza, deve essere tenuto lontano dal cuore. Se collocato a meno di un centimetro dal pacemaker, potrebbe far attivare l’interruttore magnetico, avvisa l’Iss.
Ecco perché è importante attenersi alle disposizioni impartite anche dalla stessa Apple nelle istruzioni fornite con il dispositivo mobile.
L’Iss è giunto a questa conclusione dopo uno studio scientifico, pubblicato sulla rivista Pacing and Clinical Electrophysiology, spiega l’agenzia di stampa Ansa.
L’Iss ha valutato in laboratorio l’interferenza magnetica tra l’iPhone 12 e il pacemaker, scoprendo che gli accessori MagSafe sono in grado di far scattare pacemaker e defibrillatori impiantabili e sottocutanei oggi presenti sul mercato italiano.
Nella ricerca sono stati valutati i dispositivi salvavita delle principali società mondiali, tra cui: Abbott, Boston Scientific, Medico, Biotronik, Microport e Medtronic.
Non in tutti i casi, ma in alcuni dei test l’iPhone 12 ha fatto scattare involontariamente l’interruttore magnetico del pacemaker o del defibrillatore impiantabile, posto sotto esame su di un simulatore di battito cardiaco.
Il fenomeno, spiega nella sua ricerca l’Iss, è stato riscontrato in tutti i casi in cui l’iPhone 12 viene posto a una distanza massima di 1 centimetro.
Ecco perché si consiglia una distanza di almeno 15 centimetri tra i dispositivi salvavita e gli smartphone.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала