Serbia: "Il test Covid-19 di Novak Djokovic per ottenere esenzione dal vaccino era valido"

© REUTERSNovak Djokovic
Novak Djokovic - Sputnik Italia, 1920, 03.02.2022
Seguici suTelegram
A dicembre, la stella del tennis Novak Djokovic ha perso la battaglia legale con le autorità australiane, che avevano revocato il suo visto con la motivazione che lo sportivo "non aveva fornito prove adeguate" per ottenere l'esenzione dal vaccino Covid-19 per partecipare agli Australian Open.
Il test Covid-19 di Novak Djokovic presentato ai funzionari australiani era legittimo e valido, hanno dichiarato mercoledì le autorità serbe, dopo che i media Der Spiegel e la BBC avevano messo in dubbio l'autenticità del test.
“La procura ha agito secondo il regolamento, sono stati eseguiti dei controlli, ed è stato determinato che Novak Djokovic è stato testato più volte e che i certificati sui risultati dei test del 16 dicembre 2021 e 22 dicembre 2021 sono validi”, si legge nella dichiarazione rilasciata dall'ufficio del procuratore serbo.
La procura ha detto che il Ministero della Salute ha confermato l'autenticità dei documenti.
Il 34enneб numero uno al mondo nel tennis, si è trovato al centro di una polemica per non essersi sottoposto a vaccino prima di presentarsi agli Australian Open.
Djokovic non ha potuto giocare gli Australian Open ed è stato espulso il 16 gennaio, perché non vaccinato contro il Covid-19, nonostante avesse inizialmente ricevuto un'esenzione dai funzionari sulla base di un test PCR positivo risalente a settimane prima del torneo.
Nel frattempo, il rivale di Djokovic, Rafael Nadal, ha vinto l'Australian Open, aggiungendo il 21° titolo maschile del Grande Slam al suo palmares. E ora sia Djokovic che Roger Federer hanno solo 20 titoli.
La prossima competizione di Djokovic sarà probabilmente il Dubai Duty-Free Tennis Championships, che si svolgerà dal 21 al 26 febbraio.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала