Ocse: a dicembre 2021 inflazione al 6,6%, picco massimo da 30 anni a questa parte

© Sputnik . Evgeny UtkinMercato di frutta e verdura
Mercato di frutta e verdura - Sputnik Italia, 1920, 03.02.2022
Seguici suTelegram
Pubblicato il nuovo rapporto Ocse, l'Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico, relativo all’andamento dell’inflazione nei paesi facenti parte dell’area Ocse.
Secondo il rapporto Ocse, ci troviamo di fronte ad una situazione decisamente drammatica: l’inflazione, per quanto riguarda la crescita media dei prezzi al consumo a dicembre 2021, è arrivata a toccare quota 6,6%, il punto più altro mai registrato negli ultimi trent’anni, precisamente dal mese di luglio del 1991.
Nel mese di novembre dello scorso anno l’inflazione era invece giunta a quota 5,9% e, se si andassero ad analizzare i risultati di dicembre 2020, si vedrebbe che si era assestata all’1,2%.
Se si guardasse in dettaglio alla situazione in Italia, il livello dell’inflazione a novembre 2021 risulterebbe pari al 3,7%, con una crescita nel mese di dicembre fino al 3,9%, negli altri principali paesi UE si trovano Germania (al 5,3%), Spagna (al 6,6%) e Francia (al 2,8%).
Per quanto riguarda il costo dell’energia, tra dicembre 2020 e dicembre 2021 c’è stato un aumento del 25,6% in zona Ocse, dove i prezzi energetici sono cresciuti del 15,4%, il maggiore aumento dal 1981.
Infine, aumenti anche nel comparto alimentare: a dicembre al 6,8%, rispetto al 3,2% di dicembre 2020.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала