Voci di scissione nel M5S, l'appello di Grillo: "Rinunciare a sé per il bene di tutti"

© Sandro WeltinLuigi di Maio al Consiglio d'Europa
Luigi di Maio al Consiglio d'Europa - Sputnik Italia, 1920, 02.02.2022
Seguici suTelegram
Continua lo scontro tra Conte e Di Maio. L'ex capo politico incontra Virginia Raggi alla Farnesina e si fa fotografare a pranzo con Elisabetta Belloni. L'appello di Grillo: "Figli miei non dissolvete il dono del padre".
Tra Giuseppe Conte e Luigi Di Maio c’è aria di resa dei conti. E c’è chi ventila addirittura l’ipotesi di una scissione, nonostante l’intervento del fondatore del Movimento, Beppe Grillo, che oggi da suo blog tenta di ricomporre la frattura tra i due leader di fatto della formazione.
L’Elevato, come ama farsi chiamare il guru dei pentastellati, cita il Mahatma Ghandi e fa appello ai suoi “figli”: “Non dissolvete il dono del padre nella vanità personale”.
Poche frasi dai toni ieratici: “Il necessario è saper rinunciare a sé per il bene di tutti, che è anche poter parlare con la forza di una sola voce”. “Ma se non accettate ruoli e regole restano solo voci di vanità che si (e ci) dissolvono nel nulla”, è l’avvertimento di Grillo.
Di Maio, però, non sembra disposto, almeno per ora, a deporre le armi. In un post pubblicato su Facebook sottolinea il rapporto di “lealtà”, “stima” e “amicizia” che lo lega ad Elisabetta Belloni, con la quale si è fatto immortalare al tavolo di un ristorante.
Una risposta chiara alle accuse del presidente Conte, che imputa al ministro degli Esteri il fallimento della trattativa per portare la numero uno dei servizi al Colle. “Dovrà rendere conto di diverse condotte, molto gravi”, aveva detto l’ex premier intervistato dal Fatto Quotidiano.
Beppe Grillo - Sputnik Italia, 1920, 02.02.2022
Scontro nel M5s, scende in campo Beppe Grillo
Ad accordarsi sul nome del vertice del Dis, come ha confermato Alessandro Di Battista ai microfoni di La7, erano stati Conte, Letta, Salvini e Meloni. Di Maio, ha poi rivelato Di Battista, avrebbe contribuito a far saltare il banco assieme alla corrente del Pd che fa capo al ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, facendo virare l’intesa sul Mattarella bis.
È Italia Oggi a rivelare che il capo della Farnesina starebbe meditando un passo di lato. Ieri, secondo quanto riferisce lo stesso quotidiano, avrebbe sentito Virginia Raggi e Chiara Appendino.
La ex sindaca di Roma fa parte, come ricorda il Corriere della Sera, del comitato di garanzia e con Di Maio condivide la linea “governista”. Lo stesso quotidiano racconta di un incontro di circa un’ora alla Farnesina in cui i due potrebbero aver ragionato sui diversi scenari, compreso quello della sfiducia al leader Giuseppe Conte.
Parallelamente, le voci di una possibile rottura da parte dell’ala che fa riferimento all’ex capo politico si fanno sempre più insistenti. E l’idea, stando sempre a quello che racconta Italia Oggi, sarebbe quella di confluire nel progetto di un nuovo polo centrista che raccolga i consensi dell’elettorato moderato.
Luigi di Maio al Consiglio d'Europa - Sputnik Italia, 1920, 01.02.2022
Resa dei conti nel M5S, è sfida aperta tra Conte e Di Maio
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала