Terra seguita da un asteroide troiano su cui potrebbe metter piede l'uomo

CC0 / Pixabay / Un asteroide si sta dirigendo verso la Terra
Un asteroide si sta dirigendo verso la Terra - Sputnik Italia, 1920, 02.02.2022
Seguici suTelegram
Sebbene la presenza dei cosiddetti asteroidi troiani vicino ad altri pianeti del nostro Sistema Solare come Venere, Marte, Giove e Nettuno sia nota da decenni, è stato solo nel 2010 che il primo asteroide di questo genere è stato avvistato.
Gli astronomi hanno rilevato la presenza di un asteroide troiano nell'orbita terrestre, secondo un nuovo studio condiviso pubblicato sulla rivista scientifica Nature Communications. Gli asteroidi troiani guidano o seguono un pianeta mentre orbita attorno al Sole. Si trovano nei cosiddetti punti di Lagrange, zone in cui la gravità del pianeta e del Sole si annullano a vicenda, secondo i ricercatori.
L'asteroide appena rilevato è solo il secondo fino ad oggi ad essere stato individuato dagli astronomi, mentre il primo, TK, è stato rilevato nel 2010.
Il nuovo corpo celeste è stato battezzato 2020 XL5.
Gli indizi sull'esistenza del nuovo asteroide sono stati rilevati dal telescopio Pan-STARRS alle Hawaii nel dicembre 2020. Un team di scienziati guidato dal dottor Toni Santana-Ros dell'Università di Barcellona ha studiato la roccia spaziale tra febbraio e marzo dello scorso anno.
Nel corso del loro studio, l'equipe ha inoltre analizzato i dati sulle osservazioni del cielo dal 2012 al 2019, oltre a esaminare l'oggetto nel 2021 da tre diversi osservatori a terra. Fu allora che il team riuscì a stabilire definitivamente la presenza di un asteroide troiano.

"Non c'è dubbio che questo è un nostro corpo celeste e che non può essere solo una cosa sfocata", ha detto la dott.ssa Santana-Ros, sostenendo anche che l'analisi delle scansioni del cielo e dei dati degli ultimi 10 anni mostra che l'asteroide troiano ha seguito un percorso orbitale preciso.

Gli scienziati hanno affermato che l'uomo potrebbe un giorno mettere piede sul corpo celeste, creando "basi umane o installando apparecchiature scientifiche per trarre vantaggio dalla loro posizione particolare".
L'asteroide rimarrà nella sua orbita attuale per almeno 4mila anni, affermano gli scienziati.
Terra sfiorata a distanza minima da record da un pericoloso asteroide - Sputnik Italia, 1920, 19.01.2022
Agenzia spaziale russa pubblica le immagini del volo di un asteroide potenzialmente pericoloso
Gli indici di colore delle immagini osservative suggeriscono che l'asteroide è composto principalmente da carbonio. Si sospetta che la roccia spaziale possa aver avuto origine nella cintura di asteroidi situata tra le orbite di Marte e Giove, e potrebbe essere entrata nell'orbita terrestre a causa dell'attrazione gravitazionale di Giove.
I ricercatori affermano che lo studio degli asteroidi troiani potrebbe fornire "indizi chiave" sull'evoluzione del Sistema Solare, fornendo quindi informazioni significative sulle sue origini.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала