Sondaggio politico post elezione Quirinale: ecco come ne escono i partiti

© REUTERS / Yara NardiРезиденция президента Итальянской республики в Риме
Резиденция президента Итальянской республики в Риме - Sputnik Italia, 1920, 02.02.2022
Seguici suTelegram
Le elezioni del presidente della Repubblica sono state un vero test di capacità politica per i partiti che vi hanno preso parte. Gli italiani, che non potevano fare altro se non restare a guardare, hanno potuto saggiare la consistenza delle alleanze politiche, la responsabilità individuale e collettiva e le reali capacità dei singoli capi politici.
Secondo un sondaggio di Swg, pubblicato da Termometro Politico, realizzato tra il 26 e il 31 gennaio, Fratelli d’Italia è il partito che ha acquistato maggiore elettorato potenziale. Il sondaggio restituisce a Giorgia Meloni e ai suoi un più 0,7%, portando al 20,5% il consenso popolare teorico intorno al suo partito.
La Lega per Salvini premier perde lo 0,9% e si attesta al 17,5%, confermando la tendenza in negativo e lo slittamento al terzo posto nelle intenzioni di voto degli italiani.
Al primo posto resta il Partito Democratico, guidato da Enrico Letta, con il 21,2%, ma non è una vittoria, poiché gli elettori gli tolgono un 0,5%: a qualcuno non deve essere piaciuto come Letta ha condotto le trattative sull’elezione del presidente della Repubblica.
Il Movimento 5 Stelle ha guadagnato il +0,3%, i pentastellati valgono il 13,8% secondo queste intenzioni di voto.
Perde anche Forza Italia (-0,4%), che scende al 7,3%. Forse l’uscita di scena di Silvio Berlusconi ha fatto calare il sipario.
Gli altri partitini, messi insieme, raggiungono a malapena il 4,5%.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала