Guinea-Bissau: il fallito colpo di stato potrebbe essere collegato al traffico di droga

© AP PhotoUmaro Sissoco Embalo
Umaro Sissoco Embalo - Sputnik Italia, 1920, 02.02.2022
Seguici suGoogle news
Secondo una dichiarazione del Presidente Umaro Sissoco Embalo, il tentativo di colpo di stato di martedì scorso potrebbe essere collegato al traffico internazionale di sostanze stupefacenti.
Martedì, la Guinea-Bissau è stata teatro di un tentativo di colpo di stato, con ripetuti colpi di arma da fuoco esplosi nei pressi della sede del governo, dove il presidente Umaro Sissoco Embalo stava presiedendo una riunione di gabinetto.
Il tentativo di golpe armato è stato prontamente respinto dalle forze di sicurezza, molte delle quali sono cadute sul campo, nel tentativo, riuscito, di sventare l’attacco, che potrebbe essere collegato al traffico internazionale di stupefacenti.

Il presidente, in una dichiarazione, come riportato da Reuters, ha fatto sapere che "non è stato solo un colpo di stato. È stato un tentativo di uccidere il presidente, il primo ministro e tutto il gabinetto", e ha aggiunto che l'attacco "è stato ben preparato e organizzato e potrebbe essere correlato anche a persone coinvolte nel traffico di droga", senza però addentrarsi in ulteriori spiegazioni sull’accaduto.

La Guinea-Bissau è un paese estremamente colpito dalla povertà e, secondo le Nazioni Unite, è un importante punto di collegamento del traffico internazionale di droga dall’America del Sud all’Europa.

"Posso assicurarvi che nessun militare si è unito a questo tentativo di colpo di stato. Era isolato. È legato a persone contro cui abbiamo combattuto", ha detto, aggiungendo che nel frattempo sono iniziati gli arresti delle persone coinvolte.

Il presidente Embalo è un ex generale, entrato in carica nel 2020, in seguito alla vittoria alle elezioni, contestate dal Partito africano per l'indipendenza della Guinea e di Capo Verde (PAIGC), il fronte di liberazione che ha portato il Paese all'indipendenza e da allora partito dominante. Embalo si è paragonato al presidente filippino Rodrigo Duterte, tentando di coltivare una personalità fuori dal comune e spingendo un'ideologia populista che chiama Embaloismo, descritta da lui come "ordine, disciplina e sviluppo".
Il tentativo di colpo di stato di martedì scorso è il quarto in un paese dell'ECOWAS in meno di un anno, dopo il colpo di stato militare in Mali nel maggio 2021, quello nella Repubblica di Guinea nel settembre 2021 ed infine quello in Burkina Faso del mese scorso.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала