Gerarchie canine, i cani dominanti sono i meno amichevoli

Un cagnolino - Sputnik Italia, 1920, 02.02.2022
Seguici suTelegram
Pensiamo ai nostri cani come a leali e amorevoli amici, "il migliore amico dell'uomo" si dice. Chi altro sarebbe felice di venirti incontro quando sei stanco dopo una lunga giornata di lavoro, anche se non hai niente di buono da offrire loro? Ma cosa significa essere amichevoli e "fare il bravo ragazzo" nella gerarchia dei cani?
Un nuovo studio condotto dall'Università Eötvös Lorand di Budapest, in Ungheria, ha scoperto che più un cucciolo è amichevole e amabile, più si trova in basso nella "classifica" della gerarchia canina.
Il team di ricerca ha scoperto ciò dopo aver osservato circa 1.082 cani interagire tra loro e hanno cercato di distinguere cinque principali tratti della personalità: energicità, cordialità/cortesia, affidabilità, nevroticismo/confusione e intelligenza.
I risultati di questo studio si applicano anche ai casi in cui i cani vivono nello stesso appartamento: i cani più estroversi e coscienziosi tendono a classificarsi più in alto di quelli più amichevoli. Sembra che la cordialità abbia un impatto negativo sui punteggi di dominanza tra i cani.
Inoltre, anche l'età è un fattore che può influire sul grado nella gerarchia dei cani, infatti i ricercatori hanno scoperto che i cani più anziani avevano maggiori probabilità di essere dominanti rispetto ai cuccioli.

"Poiché la personalità può cambiare lentamente con l'età, dovevamo verificare se i nostri risultati erano ancora validi, indipendentemente dall'età. Abbiamo trovato correlazioni negative tra età ed estroversione ed età e apertura, mentre questi tratti hanno associazioni positive con il rango", ha detto l'autrice del primo studio Kata Vekony. "La gradevolezza aveva una correlazione similmente negativa con l'età e un'associazione negativa con il punteggio di dominanza: i cani più anziani sono i cani meno gradevoli e più gradevoli sono di rango inferiore."

La "dominanza" non è un tratto della personalità separato per i cani (gli esseri umani, al contrario, lo vedono come tale). Tuttavia, le differenze nei tratti della personalità degli individui in un gruppo possono influenzare la gerarchia e quindi il dominio può essere correlato.
Tuttavia, è improbabile che i risultati dello studio influiscano sul modo in cui gli esseri umani amano i loro amici con la coda, indipendentemente dal loro "grado" nella gerarchia canina.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала