Sanremo 2022: Ornella Muti fa scattare la polemica sulla marijuana dopo foto con la figlia

© SputnikOrnella Muti
Ornella Muti - Sputnik Italia, 1920, 01.02.2022
Seguici suTelegram
Prima della musica, che potremo ascoltare a partire da questa sera, al Sanremo 2022 è Ornella Muti a far scattare le critiche e ad innescare la polemica, che fa scendere in campo addirittura la politica.
Tutto è partito dalla fotografia che l’attrice, prima co-conduttrice del Festival di Sanremo con Amadeus (prevista una conduttrice diversa per ciascuna serata), ha scattato insieme alla figlia, mostrando dei pendagli a forma di foglie di marijuana.
I favorevoli al proibizionismo sono subito saliti sulle barricate ed hanno aperto il fuoco, costringendo la Muti a riparare su una posizione difensiva.
Durante la prima conferenza stampa al Casinò di Sanremo, Ornella Muti ha affermato: “Non giro certo per il Festival fumando canne…”.
E non ha nascosto di essere “per la cannabis terapeutica, non per la canna ludica. Difendo il diritto delle persone di dire 'io mi voglio curare così, io mi sento bene così'. Mi dispiace che venga confuso, tutto qua”.
Ma non è tutto qua per Fratelli d’Italia. Il deputato Federico Mollicone, commissario di Vigilanza Rai, e Maria Teresa Bellucci, capogruppo in commissione Affari Sociali, fanno notare che la sorella della Muti, Claudia, è stata di recente coinvolta in una retata per smercio di sostanze stupefacenti:
Manteniamo certo un atteggiamento garantista ma la riteniamo un'esternazione impropria. Ricordiamo che l'uso della cannabis in Italia è illegale, se non per uso terapeutico, è stato il commento degli onorevoli, come riportato dall’Adnkronos.
I deputati hanno bollato come “improprio il sostegno alla liberalizzazione della cannabis espresso in un post da parte della co-conduttrice di Sanremo”.

Commissione di Vigilanza Rai vigilerà

Il commissario di Vigilanza Rai, Federico Mollicone, ha annunciato all’agenzia di stampa Adnkronos che depositerà “oggi stesso un quesito in commissione di Vigilanza Rai per garantire che sul palco dell’Ariston vengano evitate forme di product placement da parte di Ornella Muti durante la co-conduzione del Festival di Sanremo, contrario al regolamento, e il lancio di messaggi impropri che possano riguardare la cannabis e l’uso di sostanze stupefacenti che possano fuorviare il pubblico”.
Non solo, l’esponente di Fratelli d’Italia vorrebbe sottoporre ad esame tossicologico Ornella Muti, prima che salga sul palco dell’Ariston questa sera, per assicurarsi che non abbia usato sostanze stupefacenti.
Una richiesta che verrebbe estesa a tutti, conduttori e artisti.
Fratelli d’Italia si domanda, infatti, perché se viene chiesto il green pass obbligatorio per entrare all’Ariston, non dovrebbe essere obbligatorio fare anche il test tossicologico, per “evitare che arrivino a milioni di telespettatori, anche bambini, messaggi devianti derivati da stati di esaltazione o alterazione”.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала