Patrick Zaki, oggi l’udienza decisiva a Mansura

© Foto : Facebook / Patrick Libero - الحرية لباتريك چورچPatrick George Zaki, ricercatore presso l'Università di Bologna
Patrick George Zaki, ricercatore presso l'Università di Bologna - Sputnik Italia, 1920, 01.02.2022
Seguici suTelegram
A Mansura, Egitto, il 1° febbraio 2022 si decide il destino di Patrick Zaki, che però potrebbe slittare di qualche giorno, date le lunghezze della giustizia egiziana.
Il giudice monocratico oggi riceverà dall’avvocato di Zaki tutte le prove e le evidenze, come prevede la legge, quindi si attenderà il verdetto finale.
Zaki è stato raggiunto dall’Ansa, che all’agenzia, come riportato da TgCom24, ha spiegato che il giudice potrebbe rinviare la decisione anche di una settimana. Lui intanto è a casa e ha ripreso gli studi, potendo anche sostenere un esame a distanza: la vita che riprende come prima dell’arresto nel febbraio del 2020.
Zaki era stato accusato di istigazione al terrorismo, per un presunto suo post pubblicato su Facebook, ma questa accusa era decaduta. Mentre è rimasta in piedi quella di diffusione di false notizie, per aver pubblicato dieci post da un profilo che Zaki ritiene essere falso. Questa accusa gli è costata 19 mesi di detenzione senza capi di accusa e processo, ed ora inizia il procedimento nella sua città natale, Mansura.
Lo studente è preoccupato, ma allo stesso tempo fiducioso che al termine della sentenza sarà assolto.
La comunità di persone che lo ha sostenuto via Facebook in questi anni lo spera.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала