Mosca nega di aver inviato a Washington una risposta alle proposte di sicurezza americane

© Sputnik . Natalia SeliverstovaIl ministero degli Affari esteri della Federazione Russa
Il ministero degli Affari esteri della Federazione Russa - Sputnik Italia, 1920, 01.02.2022
Seguici suTelegram
Secondo una fonte del ministero degli Esteri russo, Mosca sta ancora preparando la sua risposta alle proposte americane sulle garanzie di sicurezza.
La Russia non ha ancora inviato un rapporto, in risposta agli Stati Uniti sul tema delle garanzie di sicurezza, ha dichiarato martedì il viceministro degli Esteri Alexander Grushko.

"Questo rapporto [...] non riflette la realtà dei fatti vero", ha detto a Sputnik.

Secondo una fonte del ministero degli Esteri, la risposta da parte di Mosca è ancora in fase di preparazione.

"[Il ministro degli Esteri] Lavrov ha inviato alcuni messaggi ai suoi omologhi della NATO, incluso il [Segretario di Stato americano Anthony] Blinken, riguardo a come la NATO intende i fondamentali principi dell'indivisibilità della sicurezza. E non c'è stata risposta a questo messaggio da parte dall'Occidente, da nessuno. Pertanto, è sbagliato presentare il caso dicendo che abbiamo inviato loro una risposta scritta", ha sottolineato la fonte diplomatica.

Mosca, nel mese di dicembre 2021, nel pieno delle incalzanti tensioni in Ucraina, aveva pubblicato una bozza di accordi. Sebbene queste proposte includano restrizioni al dispiegamento di truppe e missili per entrambe le parti, la Russia ha specificamente richiesto garanzie che la NATO non si espanda verso est, includendo l'Ucraina e la Georgia, e che non crei nuove basi vicino al confine del paese. Commentando la risposta degli Stati Uniti alle proposte di garanzia, il ministro degli Esteri russo, Sergey Lavrov, ha sottolineato che la questione principale - l'espansione della NATO - è rimasta senza risposta.
Intanto, continua la polemica sull'Ucraina, visto che Washington accusa Mosca di pianificare un'invasione del Paese. La Russia, tuttavia, nega tutte le affermazioni, accusando agli Stati Uniti e ai suoi alleati di che la questione "dell'invasione" è pura esagerazione, perché la NATO vuole schierare più truppe vicino al confine russo.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала