Florida, polizia usa app di incontri gay per arrestare 60 persone

© AP Photo / Lynne SladkyAgenti di polizia negli Usa
Agenti di polizia negli Usa - Sputnik Italia, 1920, 01.02.2022
Seguici suTelegram
Le autorità della Florida hanno utilizzato popolari app di incontri gay per condurre un'indagine sotto copertura durata sei mesi, che ha portato all'arresto di 60 persone, per reati legati alla droga.
Secondo l'ufficio dello sceriffo della contea di Polk, l'indagine, soprannominata Swipe Left for Meth, si è concentrata sulla vendita e/o sul possesso di stupefacenti illegali, tra cui metanfetamina (Meth), su tre popolari app per appuntamenti tra gli uomini gay e bisessuali.
L'indagine è partita nel luglio 2021, quando gli investigatori hanno ricevuto una soffiata, secondo cui alcune persone stavano vendendo apertamente droga sulla famosa app Grindr. Ulteriori indagini hanno poi portato la polizia a prendere di mira altre due app legate al mondo dell’omosessualità: Scruff e Taimi.
I detective hanno quindi creato falsi profili all'interno delle app, cercando poi di stabilire contatti con persone che avrebbero potuto vendere sostanze illegali.

"Era relativamente facile avviare conversazioni con coloro che vendevano metanfetamine, cocaina, ecstasy, LSD, fentanil e marijuana nella contea di Polk", hanno affermato le autorità in un comunicato stampa. "Era chiaro, durante le conversazioni e i successivi acquisti di droga sotto copertura, che lo scopo principale dei sospettati presenti sulle app di appuntamenti era quello di vendere droga, non di trovare un appuntamento". "Abbiamo scoperto esattamente quello che ci è stato detto: che vendevano droga". “Un sacco di droga. Un sacco di droga da strada in vendita su queste app di appuntamenti”, ha dichiarato lo sceriffo Grady Judd giovedì, durante la conferenza stampa.

Oltre all’arresto di 60 persone, le autorità hanno anche ottenuto mandati per otto persone attualmente latitanti.

“I trafficanti stanno diventando più creativi, ma lo sono anche i nostri investigatori. Stiamo lavorando con queste società di app per aumentare la consapevolezza e chiedere la loro collaborazione durante le nostre indagini", ha aggiunto lo sceriffo Grady Judd.

Durante le indagini, gli investigatori hanno sequestrato 14 armi da fuoco, circa 280 grammi di metanfetamina, 3 grammi di cocaina, 130 pillole di ecstasy (MDMA), circa 1,5 grammi di fentanil/eroina, 1 grammo di LSD, circa 28 grammi di funghi psichedelici, nonché come 645 grammi di marijuana.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала