Covid: Salvini, chiederà a Draghi l’allentamento delle restrizioni sanitarie

Matteo Salvini  - Sputnik Italia, 1920, 01.02.2022
Seguici suTelegram
Dopo l’intervento questa mattina del segretario alla Salute Andrea Costa, che ha parlato di un possibile termine dell’emergenza sanitaria il 31 marzo prossimo, Matteo Salvini della Lega interviene sull’argomento per affermare che chiederà a Mario Draghi l’allentamento delle restrizioni sanitarie.
Probabilmente lo farà durante l’incontro che ha chiesto al presidente del Consiglio nelle immediatezze dell’elezione del Capo dello Stato, e al quale dovrebbe partecipare anche il ministro per lo Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti.
“Domani c'è il Consiglio dei Ministri, avrò un incontro con Draghi già in settimana e
ovviamente non lo tedierò con federazioni, equilibri politici, leggi elettorali, di questo parleremo in consiglio federale. Quello che mi interessa è ottenere l'allentamento delle restrizioni”, ha detto Salvini ai cronisti giungendo a Milano in via Bellerio, sede della Lega, per partecipare al consiglio federale del partito.
Proprio citando indirettamente quanto detto dal sottosegretario Costa a proposito delle nuove misure antiburocrazia a scuola, Salvini afferma:
“Leggo di bizzarre ipotesi di divieti a scuola per bambini di 6 e 7 anni o con distinzioni tra vaccinati e non vaccinati e penso sia il momento di fare l'esatto contrario”.
Il sottosegretario alla Saluta Costa, infatti, aveva detto questa mattina che per togliere la burocrazia dalle scuole forse si andrà verso la soluzione della didattica a distanza (dad) per gli studenti non vaccinati.
Questa soluzione consentirebbe di eliminare tutte le attuali complicate procedure per gestire il coronavirus a scuola, secondo l’ipotesi riferita dal sottosegretario Costa. Ipotesi che vede a quanto pare contraria la Lega di Salvini.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала