Covid, nuovo all’allarme dall’OMS: troppi rifiuti sanitari

© Sputnik . Alexandr Kryazhev / Vai alla galleria fotograficaMascherine
Mascherine - Sputnik Italia, 1920, 01.02.2022
Seguici suTelegram
Secondo un recente studio dell’OMS, sono fino a fino a 3,4 miliardi le mascherine gettate ogni giorno nella spazzatura, senza contare le decine di migliaia di tonnellate di rifiuti generati dalla pandemia.
Ammonterebbero a decine di migliaia le tonnellate di rifiuti sanitari derivanti dalla pandemia di Covid-19; questo secondo un rapporto pubblicato oggi dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms).
Questa super produzione di rifiuti starebbe mettendo a dura prova i sistemi di gestione dei rifiuti sanitari in ogni angolo del mondo, con conseguenze drammatiche sia per la salute umana sia per l’ambiente.
"È assolutamente importante fornire i dispositivi necessari, ma è altrettanto fondamentale che il loro utilizzo e smaltimento avvenga in sicurezza e senza impatto sull'ambiente circostante", è quanto dichiarato da Michael Ryan, direttore esecutivo del programma per le emergenze sanitarie dell'OMS.
È questo il nuovo grido dall'arme che proviene dall'OMS, che impone una riflessione ed un ripensamento circa i modelli di gestione dei rifiuti.
Un'analisi dello United Nations Development Programme (UNDP) ha calcolato che la pandemia ha aumentato la quantità di rifiuti sanitari a 3,4 kg al giorno per ogni letto ospedaliero, circa 10 volte di più rispetto a prima. Inquietanti anche i numeri sui vaccini: le oltre 8 miliardi di dosi somministrate in tutto il mondo hanno prodotto 144.000 tonnellate di rifiuti, tra fiale (88.000), siringhe (48.000) e contenitori termici (8.000).
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала