Blinken a Lavrov: "Usa aperti a proseguire dialogo sulla sicurezza con la Russia"

© SputnikIl segretario di Stato Antony Blinken
Il segretario di Stato Antony Blinken - Sputnik Italia, 1920, 01.02.2022
Seguici suTelegram
Lo ha affermato il Dipartimento di Stato americano a margine di una conversazione del segretario di Stato con il capo della diplomazia russa Sergey Lavrov.
Il segretario di Stato americano Antony Blinken ha affermato a margine di una conversazione con il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov che gli Stati Uniti sono disposti a continuare un dialogo di sostanza con la Russia sul tema delle preoccupazioni per la sicurezza reciproca sia su base bilaterale che insieme agli alleati, si afferma in una dichiarazione del Dipartimento di Stato.
"Il segretario Antony J. Blinken ha parlato oggi con il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov in seguito alla risposta scritta degli Stati Uniti alle proposte di sicurezza russe. Il segretario di Stato ha sottolineato la disponibilità degli Stati Uniti, sia a livello bilaterale che con alleati e partner, a proseguire la discussione di sostanza con la Russia sulle preoccupazioni per la sicurezza reciproca", si legge nel comunicato.
Il Dipartimento di Stato ha aggiunto che gli Stati Uniti intendono condurre tale dialogo in pieno coordinamento con i loro partner e alleati.
Il ministero degli Affari esteri della Federazione Russa - Sputnik Italia, 1920, 27.01.2022
Mosca ricorda all'Occidente le "linee rosse" della Russia sulle questioni di sicurezza
Il segretario di Stato americano Antony Blinken ha inoltre invocato una de-escalation intorno all'Ucraina e il "ritiro delle truppe russe" dal confine dei due Paesi, ha affermato il Dipartimento di Stato.

"Il segretario di Stato ha chiesto l'immediata de-escalation da parte russa e il ritiro delle truppe e degli armamenti dai confini con l'Ucraina. Ha sottolineato che un'ulteriore invasione dell'Ucraina avrebbe avuto conseguenze rapide e dure e ha esortato la Russia a seguire la via diplomatica, " si legge nel comunicato.

Le tensioni sull'Ucraina

Kiev ed i Paesi occidentali hanno recentemente espresso preoccupazione per il presunto aumento delle "azioni aggressive" della Russia vicino ai confini ucraini. Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha affermato che la Russia muove le sue truppe all'interno del suo territorio e a sua discrezione.
Secondo il portavoce di Vladimir Putin, la Russia non minaccia nessuno, e le dichiarazioni sulla presunta "aggressione russa" sono usate come pretesto per posizionare un maggior numero di unità militari della Nato vicino ai confini russi.
Il ministero degli Esteri russo ha notato in precedenza che le dichiarazioni occidentali sulla presunta "aggressione russa" e sulla possibilità di aiutare Kiev a difendersi sono sia ridicole che pericolose.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала