Agenas: occupazione dei reparti ospedalieri sale in 11 regioni, Friuli al +41%

© Sputnik . Evgeny UtkinLe persone indossano mascherine protettive a Milano
Le persone indossano mascherine protettive a Milano - Sputnik Italia, 1920, 01.02.2022
Seguici suTelegram
Ecco i nuovi attesi dati Agenas sulla pandemia nelle Regioni italiane. I dati settimanali e giornalieri pubblicati dal portale dell’Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali.
Partiamo dalla Liguria, al 40%, quindi la Sicilia, a 39%, e la Calabria, a 37%. Mentre buone notizie per la Valle d’Aosta, che cala al 39%. Ma procediamo con ordine e vediamo cosa ci indicano i preziosi dati Agenas.
Resta al 30%, in Italia, la percentuale di posti occupati da pazienti Covid nei reparti di area non critica ma, in 24 ore, questa cresce in 12 regioni: Abruzzo (32%), Calabria (37%), Emilia Romagna (30%), Friuli Venezia Giulia (41%), Liguria (40%), Marche (31%), Molise (21%), Provincia autonoma di Bolzano (con +3% arriva a 25%), Provincia autonoma di Trento (29%), Sicilia (39%), Toscana (27%) e Umbria (32%).
Cala solo in Val d'Aosta (al 39%), mentre è stabile in Basilicata (27%), Campania(31%), Lazio (33%), Lombardia (29%), Piemonte (31%), Puglia (25%), Sardegna (23%) e Veneto (25%).
Sono questi i dati del monitoraggio quotidiano Agenas aggiornati al 31 gennaio 2022.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала