Tempesta Ana: salgono a 77 i morti tra Malawi, Madagascar e Mozambico

Seguici suTelegram
Sale a 77 il numero delle morti causate della tempesta tropicale Ana, che ha colpito l'Africa meridionale, ma i dati sono destinati tragicamente ad aumentare.
La tempesta tropicale Ana, con le sue violente inondazioni, ha colpito duramente gli stati africani di Malawi, Madagascar e Mozambico, come riferisce la BBC.
In Madagascar, il bilancio provvisorio parla di almeno 48 morti e 130.000 persone costrette ad abbandonare le proprie abitazioni ed a cercare riparo in rifugi improvvisati.
In Malawi, che ha dichiarato lo stato di calamità naturale, i morti sono almeno 11 ed il Paese ha subito un'interruzione di corrente a livello nazionale, con alcune aree dichiarate zona disastrata.
Infine, il Mozambico ha contato ad oggi 18 morti, ma secondo gli esperti il numero reale dei decessi è ancora sconosciuto, dal momento che almeno 20.000 persone sono state colpite dalla furia della tempesta, che ha distrutto 10.000 case e dozzine di scuole e ospedali, con gravi interruzioni alle linee elettriche.
Il primo ministro del Mozambico, Carlos Agostinho do Rosário, chiedendo aiuti umanitari all'UNICEF, ha affermato che: "Siamo un paese che non contribuisce molto al cambiamento climatico, eppure siamo uno dei paesi che subiscono di più il suo impatto”.
Il Madagascar è stata la prima nazione colpita dalla furia della tempesta, scuole e le palestre della capitale Antananarivo sono state trasformate in centri d'accoglienza e d'emergenza per gli sfollati. Nel frattempo, i servizi meteorologici nella regione hanno avvertito dell'arrivo di un'altra possibile tempesta dall'Oceano Indiano, chiamata Batsirai, che potrebbe colpire il paese nei prossimi giorni.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала