Covid, Speranza esulta: "Oggi nessuna Regione cambia di colore"

© AP Photo / Remo CasilliRoberto Speranza, ministro della salute
Roberto Speranza, ministro della salute - Sputnik Italia, 1920, 28.01.2022
Seguici suTelegram
La situazione dei colori delle Regioni resterà invariata rispetto a questa settimana. In zona bianca restano Basilicata, Molise e Umbria, in arancione Abruzzo, Friuli-Venezia Giulia, Piemonte, Sicilia, e Valle Aosta. In zona gialla tutte le altre.
"Oggi non firmo nessuna ordinanza: nessuna Regione cambia colore, non succedeva da tante settimane". Lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza parlando con i giornalisti alla Camera.
Il ministro ha poi aggiunto che si tratta di una situazione che "non succedeva da tante settimane”.
Attualmente si trovano in zona bianca:
Basilicata
Molise
Umbria
In arancione restano:
Abruzzo
Friuli-Venezia Giulia
Piemonte
Sicilia
Valle d'Aosta
Tutte le altre Regioni sono in zona gialla.

Contagi in calo in tutta Italia

Intanto sia i dati Iss del monitoraggio settimanale che il bollettino odierno danno conferma di un arretramento dell'epidemia di Covid-19 in Italia. Nelle ultime 24 ore sono stati accertati 143.898 nuovi casi su 1.051.288 tamponi eseguiti, fra molecolari e rapidi. Ieri i positivi erano 155.697, a fronte di 1.039.756 test effettuati. Il tasso di positività passa da 15% a 13,7%.
In lieve diminuzione anche i decessi e il tasso di occupazione nei reparti di area medica e terapia intensiva degli ospedali. Il trend è confermato dal calo degli attuali positivi, che diminuisce di 37.625 rispetto a ieri, raggiungendo il totale di 2.668.828.
Sui dati settimanali Iss ha osservato, nella settimana dal 21 al 27 gennaio, una riduzione del valore dell'incidenza a 1.823 ogni 100.000 abitanti, contro 2.011 ogni 100mila abitanti registrato tra il 14 e il 20 gennaio.
L'indice Rt medio, calcolato nel periodo tra il 5-18 gennaio sui casi sintomatici, scivola allo 0.97%, al di sotto della soglia pandemica ed in calo rispetto all'1,31% della settimana precedente. In diminuzione anche la pressione sugli ospedali.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала