Bonus mobilità sostenibile, dal 13 aprile al via le domande per il nuovo contributo da 750 euro

© Sputnik . Evgeny UtkinI monopattini elettrici in una città italiana
I monopattini elettrici in una città italiana - Sputnik Italia, 1920, 28.01.2022
Seguici suTelegram
Massimo 750 euro di credito di imposta per l’acquisto di un mezzo o di servizi di trasporto a emissioni zero rottamando un veicolo obsoleto. Le richieste entro il 13 maggio.
Sono state definite le regole per poter ottenere il nuovo bonus mobilità sostenibile. Si tratta di un credito d'imposta, con un massimale di 750 euro, previsto per chi ha sostenuto spese per l'acquisto di mezzi e servizi di mobilità a zero emissioni e ha rottamato un vecchio veicolo di categoria M1.
Il provvedimento è stato firmato dal Direttore dell'Agenzia delle Entrate e definisce i criteri e le modalità di fruizione dell'agevolazione prevista dal Dl Rilancio.
L’Agenzia delle Entrate ha approvato anche il modello di comunicazione che i contribuenti dovranno trasmettere a partire dal 13 aprile e fino al 13 maggio 2022.

Come funziona il bonus

Il bonus mobilità sostenibile è stato pensato come un credito d'imposta, nella misura massima di 750 euro.
Viene riconosciuto a chi, dal primo agosto 2020 al 31 dicembre 2020, ha sostenuto spese per l'acquisto di biciclette, monopattini elettrici, e-bike, abbonamenti al trasporto pubblico, servizi di mobilità elettrica in condivisione (sharing) o sostenibile.
La misura si aggiunge agli incentivi per l’acquisto di moto e motorini elettrici o ibridi. L’ecobonus è stato riattivato nelle scorse settimane. Sulla piattaforma del Mise è disponibile per prenotare gli incentivi per l’acquisto di ciclomotori e motocicli elettrici o ibridi.
Il Salone del ciclo e motociclo EICMA 2019 a Milano - Sputnik Italia, 1920, 14.01.2022
Torna l’ecobonus per le due ruote: sconti del 30-40% per moto e scooter green
Il bonus è destinato all’acquisto di mezzi nuovi di fabbrica delle categorie L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e, L7e, cioè nello specifico i ciclomotori, i motocicli (compresi i tricicli e i sidecar) e i quadricicli (sia quelli leggeri sia quelli “ordinari”) - senza limiti di potenza, quindi anche le minicar.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала