Putin commemora le vittime dell'assedio di Leningrado - Video

© Sputnik . Aleksey Nikolsky / Vai alla galleria fotograficaPutin commemora le vittime dell'assedio di Leningrado
Putin commemora le vittime dell'assedio di Leningrado - Sputnik Italia, 1920, 27.01.2022
Seguici suTelegram
Il presidente Putin si è recato in visita al cimitero Piskarevskoe, a San Pietroburgo, e ha reso omaggio alla memoria delle vittime dell'assedio di Leningrado.
Il presidente russo Vladimir Putin ha visitato il cimitero memoriale di Piskarevskoye, a San Pietroburgo, ed ha commemorato le vittime tra i civili e difensori di Leningrado, morti durante l'assedio nazista alla città, terminato esattamente 78 anni fa.
Il capo di Stato ha deposto fiori rossi nella fossa comune in cui è sepolto suo fratello, morto da bambino durante l'assedio. Dopodiché ha camminato lungo il vicolo centrale del cimitero ed ha deposto una corona di fiori ai piedi del monumento alla Madre Patria.
Durante la cerimonia è stato suonato l'inno russo. Putin si è fermato per qualche minuto vicino al monumento, chinando il capo. L'evento si è concluso con la marcia dei militari, accompagnati dagli ottoni, che intonavano canzoni patriottiche.
Circa mezzo milione di civili e difensori di Leningrado sono sepolti nel cimitero di Piskarevskoe, questa è la più grande fossa comune della Seconda Guerra Mondiale. Finora ne sono stati identificati solo circa 150mila, anche se il processo continua.
Putin ha deposto una corona di fiori alla Tomba del Milite Ignoto - Sputnik Italia, 1920, 23.02.2020
Putin: la Russia non permetterà di distorcere la storia della Seconda Guerra Mondiale
L'assedio di Leningrado iniziò l'8 settembre 1941 e durò quasi 900 giorni. L'unico modo in cui il cibo veniva consegnato alla città era la Strada della Vita, adagiata sul ghiaccio del Lago Ladoga.
Nel rigido inverno del 1941-1942, diverse migliaia di persone morivano ogni giorno a Leningrado e il numero totale delle vittime varia, secondo varie fonti, da 400mila a un milione e mezzo di persone. Al processo di Norimberga, nei documenti si parlava di 632mila persone. Solo il 3% di loro è morto per i bombardamenti e i colpi d'arma da fuoco, il resto per fame.
La città venne liberata il 18 gennaio 1943 e l'assedio venne completamente rotto il 27 gennaio 1944. Questo è il giorno della Gloria Militare della Russia.
Una donna trasporta suo marito, indebolito dalla fame, su una slitta durante i giorni dell'assedio di Leningrado - Sputnik Italia, 1920, 27.01.2020
L'assedio di Leningrado
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала