Oggi è il Giorno della Memoria, per non dimenticare la Shoah e le vittime del nazismo

© Sputnik . B. Fishman / Vai alla galleria fotograficaLe prime ore dopo la liberazione di Auschwitz
Le prime ore dopo la liberazione di Auschwitz  - Sputnik Italia, 1920, 27.01.2022
Seguici suTelegram
Il 27 gennaio si celebra in tutto il mondo il Giorno della memoria, in ricordo di tutte le vittime dell'Olocausto.
La data è stata individuata in quanto il 27 gennaio 1945 è stato il giorno in cui le truppe dell'Armata Rossa liberarono il campo di concentramento di Auschwitz, rivelando al mondo intero l'orrore del genocidio nazista.
Istituita dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite il 1° novembre 2005 e nata per ricordare la Shoah del popolo ebraico, la celebrazione si è poi trasformata, via via, in un momento in cui in ogni angolo del mondo si commemorano le vittime causate dall’odio, dal fanatismo, dal razzismo e dal pregiudizio. Una Giornata per ricordare, per non dimenticare, per evitare che ciò che è stato possa accadere di nuovo.
Le vittime dell'Olocausto causate dal regime nazista e dai suoi alleati sono state calcolate in circa 15-17 milioni di persone, di cui circa 6 milioni di ebrei, metà dei quali uccisi nei campi di concentramento. Tutte persone uccise a seguito di persecuzione razziale o politica, di pulizia etnica e di genocidio.
Quest'anno, per la prima volta, la Commissione Europea ha deciso di illuminare il suo quartier generale con l'hashtag #WeRemember, aderendo così alla campagna internazionale co-organizzata dal World Jewish Congress e dall'Unesco, in memoria delle vittime della Shoah.
Un modo "per ricordare i milioni di donne, uomini e bambini ebrei, nonché tutte le altre vittime uccise dal regime nazista". "Non dobbiamo mai dimenticare", così ha dichiarato la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen.
A Roma, come consuetudine, il presidente del Senato, Maria Elisabetta Casellati, e il presidente della Camera, Roberto Fico, hanno deposto una corona di fiori in Largo 16 ottobre 1943, luogo divenuto il simbolo della deportazione degli ebrei romani.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала