Il parlamento della Catalogna riabilita centinaia di donne giustiziate per stregoneria

© REUTERS / Vincent West Donne vestite da streghe a Mundaka, Spagna
Donne vestite da streghe a Mundaka, Spagna - Sputnik Italia, 1920, 27.01.2022
Seguici suTelegram
Il parlamento della Catalogna, mercoledì, ha approvato una risoluzione con la quale viene riabilitata la memoria di oltre 700 donne “processate, torturate e giustiziate" durante il periodo della caccia alle streghe, avvenuta in Europa e America del Nord tra il XV e il XVIII secolo.
La caccia alle streghe fu un fenomeno di superstizione e isteria di massa, che portò alla ricerca di persone ritenute streghe o stregoni. Il periodo storico in cui tale fenomeno fu più sviluppato fu nei tre secoli dal 1450 fino al 1750 circa e portò alla morte, si stima, di circa 50mila persone, l’80% delle quali donne.
I parlamentari indipendentisti e di sinistra hanno affermato che le donne sono state "vittime di persecuzioni misogine" e hanno chiesto che alcune strade della Catalogna prendano il nome dalle ‘streghe’ perseguitate. La risoluzione di riabilitazione è stata approvata con un'ampia maggioranza di 114 parlamentari a favore, 14 contrari e soli 6 astenuti.
Gli storici ritengono che la maggior parte delle esecuzioni di "stregoneria" in Spagna sia avvenuta nella regione nord-orientale, la Navarra, ma anche la Catalogna venne interessata dal fenomeno, tanto da risultare una delle prime aree in Europa in cui vennero condannate donne per stregoneria, con le prime vittime di cui si ha nota già a partire dal 1471.
Il parlamento catalano ha utilizzato la ricerca della rivista scientifica locale Sapiens e lo storico di Barcellona Pau Castell per chiedere la risoluzione. Le cosiddette ‘streghe’ venivano spesso accusate di morte improvvisa di bambini o di disastri naturali e scarsi raccolti, ha detto Castell, nel tentativo di spiegare in maniera semplicistica fenomeni umani difficili da accettare e capire come morte e disgrazie.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала