Papa Francesco ai genitori cristiani: accettate i figli omosessuali

© AP Photo / Alessandra TarantinoPapa Francesco durante la messa della vigilia di Natale nella Basilica di San Pietro, in Vaticano
Papa Francesco durante la messa della vigilia di Natale nella Basilica di San Pietro, in Vaticano - Sputnik Italia, 1920, 26.01.2022
Seguici suTelegram
Durante la catechesi del mercoledì, papa Francesco si rivolge ai genitori e ai pesi che devono sopportare nella loro vita, i dubbi che li attanagliano, quando si tratta della vita dei loro figli.
E pensa in particolare a quei genitori che hanno figli omosessuali, e a loro dice:
“Genitori che vedono orientamenti sessuali diversi nei figli; come gestire questo e accompagnare i figli e non nascondersi in un atteggiamento condannatorio?”.
Non condannate i figli e le figlie che hanno un orientamento sessuale rivolto al proprio stesso sesso, dice papa Francesco.
Ma rivolge la sua attenzione alle “ragazzate”, che però costano la vita ai figli, che finiscono falcidiati dagli incidenti stradali del fine settimana.
“I genitori che vedono i figli che non vanno avanti nella scuola e non sanno come fare… Figli con tante malattie, i figli ammalati, anche con malattie permanenti: quanto dolore lì”, prosegue il Papa, elencando le varie difficoltà che incontrano i genitori lungo il cammino di crescita dei propri figli e figlie.
Quindi il messaggio di incoraggiamento: “E a questi genitori dico: non spaventatevi. Sì, c’è dolore. Tanto. Ma pensate come ha risolto i problemi Giuseppe e chiedete a Giuseppe che vi aiuti. Mai condannare un figlio”.
Ed alle mamme e ai padri che hanno figli in carcere riserva un messaggio particolare, Francesco:
“A me fa tanta tenerezza – me lo faceva a Buenos Aires – quando andavo nel bus e passavo davanti al carcere: c’era la coda delle persone che dovevano entrare per visitare i carcerati. E c’erano le mamme, lì che mi facevano tanta tenerezza: davanti al problema di un figlio che ha sbagliato, è carcerato, non lo lasciavano solo, ci mettevano la faccia e lo accompagnavano. Questo coraggio; coraggio di papà e di mamma che accompagnano i figli sempre, sempre”.
Un messaggio che si oppone a quello riservato poche settimane fa, quando Francesco ha richiamato le coppie che come figli hanno cani e gatti e non bambini.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала