Nord Stream 2 AG fonda filiale tedesca

© Sputnik . Dmitrij Leltschuk / Vai alla galleria fotograficaGasdotto
Gasdotto  - Sputnik Italia, 1920, 26.01.2022
Seguici suTelegram
Per agevolare la certificazione del gasdotto dall'ente regolatore tedesco, è stata fondata dal gestore del progetto Nord Stream 2 AG la filiale Gas for Europe GmbH con sede legale proprio in Germania.
Nord Stream 2 AG ha fondato una filiale, Gas for Europe GmbH, con sede legale in Germani per la certificazione secondo le normative tedesche, si afferma in un comunicato stampa.
"La nuova società diventerà proprietaria e operatore della sezione di 54 chilometri del gasdotto Nord Stream 2 situato nelle acque territoriali tedesche e delle strutture a terra nella città di Lubmin come operatore indipendente del sistema di trasporto in conformità con con la normativa sul settore energetico della Germania", — riporta Nord Stream 2 AG.
La sede di Gas for Europe GmbH si trova nella città di Schwerin.
Nord Stream 2 AG ha ricordato che l'istituzione di una società del genere è necessaria in conformità con la normativa tedesca sul settore energetico.

Nord Stream 2

Il Nord Stream 2 è costituito da due rami, con una capacità totale di 55 miliardi di metri cubi di gas all'anno, che collegano le coste russe con la Germania attraverso il Mar Baltico. L'operatore del progetto è Nord Stream 2 AG, società controllata al 100% da Gazprom. I partner finanziari dell'azienda sono Royal Dutch Shell, OMV, Engie, Uniper e Wintershall.
Gasdotto  - Sputnik Italia, 1920, 17.01.2022
Monito della Russia dalla politicizzazione di Nord Stream 2 dopo legame di Berlino con crisi ucraina
Il gasdotto Nord Stream 2 è attualmente in fase di approvazione da parte del regolatore tedesco. Questo processo è stato sospeso, in quanto il regolatore ha ritenuto necessario per Nord Stream-2 AG creare una società con sede legale in Germania e presentare una nuova domanda di certificazione come operatore a suo nome, conformemente alla legislazione europea. Dopo la presentazione e l'accoglimento di tale domanda, il regolatore riprenderà l'iter, prenderà la sua decisione, su cui si esprimerà poi la Commissione Europea. Secondo i media tedeschi, questo processo potrebbe richiedere diversi mesi.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала