Napoli, 150 euro per ottenere falsa vaccinazione: arrestati due infermieri

© AP Photo / Jae C. HongSiringa con il vaccino Pfizer-BioNTech COVID-19
Siringa con il vaccino Pfizer-BioNTech COVID-19  - Sputnik Italia, 1920, 26.01.2022
Seguici suTelegram
Anche a Napoli la falsa vaccinazione era acquistabile al prezzo di 150 euro cada una.
Un infermiere e un operatore socio sanitario sono stati arrestati dai carabinieri, per aver falsamente somministrato vaccini anti-Covid in un centro vaccinale di Napoli.
I due lavoravano come in una associazione per delinquere. L’operatore sanitario si occupava di trovare i no-vax disposti a pagare 150 euro, mentre l’infermiere fingeva di inoculare loro il siero, che invece sprecava in un batuffolo di cotone idrofilo.
Secondo le indagini dei Nas, le persone che avrebbero acconsentito alla falsa vaccinazione sono almeno 30.
E sono stati resi noti anche i nomi dei due operatori. Si tratta di Giuliano Di Girolamo e di Rosario Cirillo, i quali sono stati accusati di corruzione per atti contrari ai doveri d’ufficio, di peculato e falso in atto pubblico.
Le indagini hanno scoperto che 14 persone appartengono a categorie di lavoratori per i quali è previsto l’obbligo di vaccinazione.
Tutti hanno così ricevuto un green pass, pur non avendone titolo, dal momento che hanno acquistato per 150 euro la falsa vaccinazione presso il centro vaccinale di Napoli.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала