Agrigento, strage familiare: uccide 4 persone e poi si toglie la vita. 11enne e 15enne tra vittime

© Sputnik . Evgeny UtkinVeicoli di carabinieri a Milano
Veicoli di carabinieri a Milano - Sputnik Italia, 1920, 26.01.2022
Seguici suTelegram
Una nuova strage familiare giunge da Licata, in provincia di Agrigento. Da quanto si apprende, un uomo ha sterminato l’intera famiglia del fratello e poi si è tolto la vita.
L’uomo ha ucciso anche i nipoti di 11 anni e di 15 anni con colpi di arma da fuoco, prima di fuggire e di togliersi la vita.
L’eccidio all’alba di questa mattina, dove ora sono intervenuti per i rilievi i carabinieri, mentre la procura di Agrigento ha aperto un fascicolo.
Secondo le prime ricostruzioni frammentarie, riportate dal Corriere del Mezzogiorno, vi sarebbe stata prima una lite familiare nell’appartamento e, al culmine di essa, la strage, che ha portato l’uomo a sterminare la famiglia del fratello.
L’omicida, secondo le prime ricostruzioni, si sarebbe allontanato dal luogo dove aveva compiuto la strage, per poi rivolgere l’arma contro di sé in strada, dove è stato trovato agonizzante: è morto in ambulanza.
Secondo il quotidiano La Sicilia, l’uomo che ha ucciso la famiglia del fratello si chiama Angelo Tardino, di 48 anni. Ha ucciso il fratello, la cognata e i due nipoti.
La Sicilia riporta che l’uomo ha provato a fuggire, ma quando ha capito che i carabinieri lo avevano braccato, si è sparato nella sua auto, con la quale stava tentando la fuga.
I vicini raccontano di liti frequenti, scrive ancora il quotidiano locale. E pare che l’uomo, prima di fuggire, sarebbe anche tornato a casa dalla moglie, raccontandole tutto.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала