Sacerdote francese preferisce Lenin a Luigi XVI nelle sue preghiere

© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaVladimir Lenin in un'auto prima di partire dalla Piazza Rossa nel giorno della solidarietà internazionale dei lavoratori il 1 maggio 1919
Vladimir Lenin in un'auto prima di partire dalla Piazza Rossa nel giorno della solidarietà internazionale dei lavoratori il 1 maggio 1919 - Sputnik Italia, 1920, 25.01.2022
Seguici suTelegram
Il 21 gennaio il parroco di Belle-Île-en-Mer (dipartimento di Morbihan) ha scosso la sua parrocchia, rivolgendo le sue preghiere a un personaggio storico... poco cattolico. Ha annunciato infatti una preghiera per Vladimir Lenin.
Il 21 gennaio è l'anniversario della morte sia di Luigi XVI, re di Francia, decapitato nel 1793, sia di Vladimir Ulyanov, noto come Lenin, rivoluzionario comunista russo, morto nel 1924.
Questa coincidenza di date interessa solo agli storici o seguaci dell'occultismo, ma un sacerdote del Morbihan ne ha approfittato nella sua parrocchia, prendendo una decisione a dir poco inaspettata.
Jean-Baptiste Barmon, 54 anni, parroco di Belle-Île-en-Mer, ha scelto di pregare per il fondatore dell'URSS, piuttosto che per il marito reale di Maria Antonietta, e quindi lo ha iscritto nel programma parrocchiale per la messa a Sauzon, riporta Ouest-France.
Il 21 gennaio alcune persone pregano Luigi XVI, non vedo perché non dovremmo pregare Lenin", ha spiegato.
L'iniziativa non è stata accolta, però, da tutti in modo benevolo. Un fedele, insoddisfatto, ha persino inviato una lettera alla redazione di Ouest-France, per esprimere il proprio shock per questa decisione.

“Quando pensiamo alle atrocità commesse sotto il comunismo. (...) Molte persone ne sono scioccate, e c'è una ragione per questo”, ha scritto nella lettera.

Un altro fedele ha persino definito Lenin un "santo anticristiano", che "ha trascorso la sua vita a uccidere, terrorizzare, torturare, inviare sacerdoti, suore, fedeli al Gulag, uccidere lo zar e la sua famiglia, demolire tutte le chiese".
Il sacerdote, però, ha risposto a questi rimproveri dicendo: "Vi ricordo che la religione cattolica vuole salvare tutti gli uomini e non solo quelli del serraglio".
babbo natale - Sputnik Italia, 1920, 10.12.2021
Vescovo di Noto ai bambini: "Babbo Natale non esiste", e scoppia la polemica
“È importante che la religione viva con i tempi, con il mondo attuale, e dobbiamo pregare per tutte le angosce e le difficoltà”, ha ribadito ancora.
Jean-Baptiste Barmon è entrato nel seminario di Parigi all'età di 24 anni ed è arrivato a Belle-Île-en-Mer nell'agosto 2020. Tra i momenti salienti della sua carriera, il pastore cita l'organizzazione della messa televisiva, trasmessa su France 2 nel 2018 e un battesimo di adulti durante il suo servizio di sei anni a Faouët (Morbihan), tra il 2014 e il 2020, riferisce il quotidiano Le Télégramme.
Come osserva Ouest-France, il sacerdote "è abituato a rinnovare i suoi propositi di preghiera", includendo nelle stesse personaggi come Josephine Baker, Freddie Mercury o i fratelli Bogdanov.
All'interno della chiesa - Sputnik Italia, 1920, 02.01.2022
Omelia no-vax nel pavesino: i fedeli lasciano la chiesa
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала