Zona gialle e zona arancione, cosa cambia da lunedì 24 gennaio

© Sputnik . Evgeny UtkinLe persone indossano mascherine protettive a Milano
Le persone indossano mascherine protettive a Milano - Sputnik Italia, 1920, 24.01.2022
Seguici suTelegram
Come ogni lunedì c’è chi entra e chi esce dalle zone colorate. Come in un ballo, le Regioni si colorano o decolorano a seconda dello stato di saturazione delle terapie intensive e delle aree mediche Covid-19 degli ospedali.
Da lunedì 24 gennaio e almeno fino a venerdì 28 gennaio, la situazione in Italia è questa:
5 Regioni in zona arancione: Piemonte, Valle d’Aosta, Friuli-Venezia Giulia, Abruzzo, Sicilia;
10 Regioni in zona gialla: Lombardia, Trentino Alto Adige, Veneto, Liguria, Emilia-Romagna, Toscana, Marche, Lazio, Campania, Calabria.
5 Regioni in zona bianca: Umbria, Molise, Puglia, Basilicata, Sardegna.
Questa la situazione delle regioni italiane, e facciamo un breve ripasso delle regole per rinfrescarci la memoria su quello che possiamo o non possiamo fare.

Cosa posso fare in zona gialla?

Al momento stare in zona bianca o zona gialla non apporta molti cambiamenti, questo perché i recenti provvedimenti del governo centrale hanno imposto a tutta l’Italia l’uso della mascherina anche all’aperto e l’uso della mascherina Ffp2 sui mezzi di trasporto e al chiuso.
Questa situazione di sostanziale “uguaglianza” delle regole resterà fino al 31 gennaio, poi si vedrà se l’autorità centrale vorrà estendere o far cadere alcuni obblighi.

Cosa posso fare in zona arancione?

Identica situazione anche in zona arancione. Le restrizioni imposte dal cosiddetto “decreto di Natale”, hanno livellato le normative fino al 31 gennaio.
Quindi questo significa che è necessario usare il green pass per entrare praticamente ovunque, eccetto che per fare la spesa o per recarsi in farmacia.
Il green pass rafforzato, in particolare, serve per entrare in un bar e in un ristorante, per allenarsi in piscina o in palestra.
Un limite che però troviamo solo in zona arancione, riguarda gli spostamenti come mezzi proprio. In zona arancione lo spostamento con auto propria in altri comuni o altre regioni è possibile solo per ragioni di lavoro, necessità e salute o per servizi non sospesi ma non disponibili nel proprio Comune di residenza.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала