Perché la pandemia non finirà nel 2022? Spiega il responsabile Oms in Europa

© FotoCoronavirus (immagine d'archivio)
Coronavirus (immagine d'archivio) - Sputnik Italia, 1920, 24.01.2022
Seguici suTelegram
Hans Kluge ha spiegato le ragioni per cui la pandemia di Covid-19 non finirà quest'anno.
In un'intervista col portale di notizie Fanpage.it, il responsabile dell'Organizzazione Mondiale della Sanità ha lasciato intendere di essere molto scettico sulla possibilità che la pandemia di Covid-19 finisca nel mondo nel corso di quest'anno, tuttavia la variante Omicron potrebbe "stabilizzare" la situazione sanitaria nel mondo.
"Da una prospettiva puramente evolutiva, i patogeni tendono ad evolversi verso una maggiore replicabilità e una minore virulenza all'interno i loro ospiti. Anche Omicron sembra adattarsi a questa logica e, si spera, lascerà un alto grado di immunizzazione tra la popolazione che potrebbe aiutare a stabilizzare la pandemia."
Kluge ha sottolineato che la vaccinazione al momento è uno strumento che abbatte il rischio di malattia grave e decesso, tuttavia non è il momento per liberarsi delle misure anti-contagio, in quanto i virus si evolvono e mutano, pertanto in futuro potrebbero apparire nuove varianti.
"Tutti i virus si evolvono e mutano, quindi è del tutto possibile che potremmo vedere un'altra variante da qualche parte nel mondo, che potrebbe diffondersi rapidamente in altri luoghi, come con Delta e Omicron. La vaccinazione rimane uno dei modi migliori per prevenire la malattia grave e la morte, ma dobbiamo continuare a mettere in pratica tutte le altre misure che sappiamo funzionano contro il virus, come indossare mascherine, ventilare adeguatamente gli spazi chiusi, rispettare il distanziamento fisico e lavarsi le mani frequentemente."
Proprio l'incertezza sull'evoluzione del virus, accompagnata da un tasso di vaccinazione disomogeneo, per Kluge concorrono nel sostenere che la fine della pandemia nel breve è ancora lontana.
Variante Omicron - Sputnik Italia, 1920, 24.01.2022
L'OMS non esclude che la variante Omicron possa porre fine alla pandemia in Europa
"Siamo ancora nel mezzo di questa pandemia, soprattutto con gli enormi livelli di iniquità del vaccino che vediamo ancora in tutto il mondo, quindi sfortunatamente questa pandemia non finirà nel 2022. Ma, mentre entriamo nel terzo anno, spero che potrà almeno terminare la fase acuta. È troppo presto per definire il Covid-19 una malattia endemica. È ancora lontano. L'endemicità presuppone una circolazione stabile del virus a livelli prevedibili di trasmissione. Abbiamo ancora un'enorme quantità di incertezza".
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала