Lutto in Forza Italia, è morto a 70 anni il deputato Vincenzo Fasano

© Facebook Vincenzo FasanoVincenzo Fasano
Vincenzo Fasano - Sputnik Italia, 1920, 24.01.2022
Seguici suTelegram
Da tempo lottava contro un male incurabile. Il cordoglio dei colleghi di partito e delle istituzioni.
È morto a 70 anni a poche ore dall’apertura delle votazioni per eleggere il prossimo capo dello Stato, il deputato di Forza Italia Vincenzo Fasano. Era malato da tempo, secondo quanto si apprende da Repubblica.
Nato a Salerno, era stato eletto alla Camera nel 2018 nel collegio plurinominale della Campania ed era membro della commissione Attività Produttive, Commercio e Turismo.
La sua carriera politica è iniziata con un lunga militanza nelle file del Movimento Sociale Italiano. Poi il debutto nelle istituzioni, con l'elezione al consiglio regionale della Campania per Alleanza Nazionale nel 2015.
Nel 2001 diventa deputato per la prima volta. Nel 2008, viene eletto senatore e nel 2018 torna a palazzo Montecitorio con Forza Italia.
"Addio Enzo! Se ne è andato l’amico e compagno di tante battaglie. Forza Italia piange Enzo Fasano, parlamentare é coordinatore di Salerno. Una preghiera lo accompagni", è stato il tweet di commiato del coordinatore nazionale del partito, Antonio Tajani.
“La prematura scomparsa di Enzo Fasano mi lascia sgomento. Uomo leale ed onesto. Attualmente deputato. Ha partecipato attivamente al processo di modernizzazione della destra e all’impegno politico e parlamentare nel Pdl e in Forza Italia. Lo porterò nel mio cuore”, scrive sui social anche il senatore Maurizio Gasparri.
Messaggi di cordoglio sono arrivati anche dagli altri colleghi di partito, dagli avversari politici e dalle istituzioni.
“Esprimo il mio cordoglio e quello di Montecitorio per la scomparsa del collega Enzo Fasano, prematuramente venuto a mancare in queste ore. Sono vicino alla famiglia e ai suoi cari”, sono le parole del presidente della Camera, Roberto Fico.
“Perdiamo un politico leale e appassionato, una persona perbene. Enzo era un uomo di altri tempi, sempre disponibile e propositivo, sempre pronto a dire una parola garbata per tutti, costantemente alla ricerca del bene comune”, è il ricordo della presidente dei senatori azzurri Anna Maria Bernini.
“Non conosceva l’astio né il rancore, e anche nei momenti di amarezza che pure la vita non gli ha risparmiato sapeva trovare parole consolatorie e di fiducia. Mancherà molto a tutti noi, ai suoi amici per i quali era più di un fratello e alla politica italiana”, ha dichiarato la senatrice in una nota.
"Era da tutti apprezzato per la sua lealtà e per la sua propensione al dialogo e al confronto. Anche nella malattia, ha combattuto fino alla fine per gli ideali che gli avevano fatto scegliere la politica come missione di vita", ha detto ieri anche la presidente del Senato Elisabetta Casellati, citata dall'Ansa.
Fasano oggi avrebbe dovuto prendere parte con i suoi colleghi all'elezione del presidente della Repubblica. Con la sua scomparsa, sarà necessario proclamare il primo dei non eletti, che parteciperà subito al voto, per tornare al plenum di 1009 grandi elettori.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала