Corrente del Golfo più forte e più calda, accelera il riscaldamento dell'Artico

© Sputnik . V. Chistyakov  / Vai alla galleria fotograficaSvalbard
Svalbard - Sputnik Italia, 1920, 24.01.2022
Seguici suTelegram
La Corrente del Golfo, quel sistema di potenti correnti calde che nasce nel Golfo del Messico e che trasporta calore in tutto l'Oceano Atlantico settentrionale fino all'arcipelago delle Svalbard e all'Oceano Artico, è diventata significativamente più forte, ha concluso una equipe di ricercatori norvegesi.
"Il flusso d'acqua è aumentato in modo abbastanza uniforme", ha detto all'emittente nazionale NRK Lars Henrik Smedsrud, professore all'Università di Bergen e ricercatore presso il Centro Bjerknes. "Ciò significa che la Corrente del Golfo nei mari nordici è diventata più forte".
I risultati degli studi indicano che il trasporto di calore è diventato circa il 30 percento più forte. In altre parole, molta più acqua e più calda va a nord in un tempo più breve.
Questo, a sua volta, porta a un clima più caldo nelle zone della Norvegia costiera, nelle isole artiche e nella penisola russa di Kola. L'Istituto meteorologico norvegese ha concluso che l'inverno nella città di Bodø, nella contea di Nordland, è diventato di due mesi più breve.
Secondo il professor Smedsrud, ci sono due probabili spiegazioni al fenomeno. Il primo è che i venti più forti spingano più acqua a nord e verso la costa. Tuttavia, è incerto se tali venti persisteranno in futuro.
La seconda potrebbe essere una maggiore differenza di densità tra la massa d'acqua della corrente rispetto a quella circostante che accelererebbe la velocità del flusso.
In particolare, l'arcipelago norvegese delle Svalbard, situato a metà strada tra la costa settentrionale della Norvegia e il Polo Nord, è stato indicato come un "punto caldo per il riscaldamento globale", poiché si riscalda a un ritmo molto più elevato rispetto alla Norvegia continentale. Ogni decennio dal 1970, le Svalbard sono diventate di circa un grado più calde.
"Il trasporto di calore che sale all'area delle Svalbard fa scomparire il ghiaccio e il calore rilasciato sale nell'atmosfera", ha affermato la climatologa Inger Hanssen-Bauer del Norwegian Meteorological Institute.
Questa ricerca pare essere in controtendenza rispetto ad alcune precedenti, le quali sostenevano che la Corrente del Golfo stesse piuttosto rallentando.
Grazie alla Corrente del Golfo, le aree adiacenti all'Oceano Atlantico settentrionale hanno un clima più mite rispetto ad altre regioni a parità di latitudine geografica. Si calcola che senza la corrente del golfo le coste norvegesi in inverno sarebbero circa 20 gradi più fredde. Il Paese scandinavo ha storicamente potuto sviluppare le proprie attività marittime proprio grazie ai suoi porti liberi dai ghiacci anche in inverno, nonostante l’alta latitudine. La Corrente del Golfo è anche la ragione alla base della fondazione e della crescita della città russa di Murmansk, la più grande città sopra il Circolo Polare Artico e anche un importante porto strategico libero dal ghiaccio.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала